Milan tra Investcorp e RedBird: Elliott ha un obiettivo

Festa de Il Sole 24 Ore fa il punto sulla possibile cessione del Milan: le ultime news su Elliott, Investcorp e RedBird.

In casa rossonera la concentrazione è soprattutto sulla lotta Scudetto, però tutti sanno che il club potrebbe cambiare proprietà dopo la fine del campionato. È noto che Elliott Management Corporation sia aperto a valutare offerte da oltre un miliardo di euro.

Mohammed Alardhi
Mohammed Alardhi (foto Investcorp)

Una proposta concreta è stata presentata da Investcorp, fondo del Bahrain che ha messo sul tavolo circa 1,2 miliardi. Il periodo di trattativa esclusiva è terminato e non si è arrivati al signing ancora, ma sussistono buone chance che l’affare si concluda comunque.

Un’altra proposta superiore al miliardo è giunta da RedBird, società di investimento americana che detiene sia le quote di maggioranza del Tolosa che il 10% del gruppo proprietario del Liverpool. A differenza di Investcorp, però, non ha effettuato la due diligence sui conti del club.

Cessione Milan, Investcorp o RedBird? Festa spiega la situazione

Carlo Festa in un’intervento sul canale Twitch ha fatto il punto sulla possibile cessione del club rossonero: “Elliott ha valutato il Milan una certa cifra due-tre mesi fa e tale cifra è lievitata perché il Chelsea è stato venduto a un prezzo maggiore rispetto alle attese. Ci sono Investcorp e RedBird che hanno offerte abbastanza simili come valutazione (1,2 miliardi) e struttura finanziaria. Quale proposta scegliere? Si sceglie in base all’offerta più alta e bisogna vedere se c’è un rilancio”.

Il giornalista de Il Sole 24 Ore spiega che Elliott vuole più soldi di quelli offerti finora e che comunque Investcorp rimane favorito: “Elliott potrebbe non vendere se non ci sarà un rilancio. Bisogna attendere eventuali mosse dei compratori. Sapremo qualcosa nelle prossime settimane. Investcorp favorito, perché ha fatto gran parte del lavoro e ha un’offerta ben definita. Invece RedBird non ha fatto la due diligence”.

Investcorp sembra irritato con Elliott, pensava di chiudere l’affare e invece è tutto aperto ancora. Festa commenta: “Un segnale di nervosismo, anche se non lo vedrei totalmente negativo. Siamo alle fasi finali probabilmente, Investcorp ha mandato un messaggio a Elliott: o chiudiamo la vendita o salta tutto. La decisione si potrebbe velocizzare”.

Il giornalista non esclude che altri soggetti possano inserirsi per acquistare il Milan: “C’è la possibilità di altri inserimenti, ma va prima rifiutata l’offerta di Investcorp. Prima andrebbe data una risposta negativa a Investcorp, che ha fatto la maggior parte del lavoro”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)