Milan, spunta il Psg: concorrenza in aumento

Il Paris Saint Germain ha messo gli occhi sulla stella difensiva militante in Serie A. Il giocatore è da tempo anche nel mirino del Milan!

In vista della prossima stagione, sono pronosticati cambiamenti radicali in ogni reparto della rosa rossonera. Difesa, centrocampo, trequarti e attacco avranno, assai probabilmente, dei connotati completamente diversi. È quello che affermano le più attendibili fonti italiane ed estere.

Leonardo
Leonardo (©LaPresse)

Il Milan si prepara a migliorare in maniera sostanziale la sua rosa, forte degli ultimi positivi risultati raggiunti. C’è voglia di fare ancora di più, di migliorare, e di tornare all’alto prestigio di un tempo. Per far si ciò che accada, bisognerà sfoltire la rosa dei suoi esuberi ed inserire degli innesti di un più alto livello.

Maldini e Massara stanno lavorando da diversi mesi in tal senso, con il mercato estivo spazio adatto per portare a compimento la strategia d’acquisti. Focalizzandoci sulla difesa, e in particolare sul reparto centrale, sono previsti diversi cambiamenti. Ormai è quasi certo l’arrivo di Sven Botman dal Lille. Il possente difensore olandese ha detto sì all’offerta rossonera, e adesso pare che manchi soltanto l’ufficialità.

Botman dovrebbe prendere il posto dell’uscente Alessio Romagnoli, anche se nell’ultimo periodo il difensore italiano pare più propenso al rinnovo con il Diavolo. Situazione indefinita e incerta quella di Romagnoli, così come quella di Matteo Gabbia. Su quest’ultimo si prevede un prestito o, nella peggiore delle ipotesi, una cessione a titolo definitivo.

Rientrerà poi Simon Kjaer ad agosto, a riprendere il suo posto alla corte di Stefano Pioli. Insomma, il futuro della difesa del Milan non è ancora chiaro e definito, e per questo Maldini e Massara non smettono di monitorare altri giocatori.

Difesa Milan, sfuma completamente la pista italiana?

In tema di difensori, il Milan segue da vicino diversi altri giocatori. L’ultimo nome è quello di William Saliba, difensore in forza al Marsiglia ma in prestito dall’Arsenal. Maldini e Massara hanno notato di buon grado il francese. Ma Saliba non è l’unico profilo monitorato dalla dirigenza milanista. Sullo sfondo, infatti, rimane sempre Gleison Bremer, il centrale del Torino bramato da tutta Europa.

Gleison Bremer
Gleison Bremer (©LaPresse)

Il brasiliano ha sancito il suo exploit in questa stagione, dimostrandosi un vero baluardo della difesa. Ha fronteggiato i più forti attaccanti della Serie A Bremer, mai sfigurando, ma al contrario facendo sembrare piccoli e incapaci gli avversari. Maldini lo ha messo nel mirino già a gennaio, ma purtroppo non soltanto lui.

C’è la forte concorrenza di Inter e Juventus in Italia per il brasiliano, e di top club esteri come Bayern Monaco, Liverpool, Tottenham e Manchester City. Insomma, una corsa alla quale il Milan assai probabilmente si tirerà fuori in anticipo, forte della volontà di non voler partecipare ad alcuna asta.

Nel frattempo, però, un’altra pretendente si è iscritta nella corsa a Bremer. Il Paris Saint Germain degli arabi è pronto a fare un’offerta al Torino per Gleison. Lo riporta l’accreditato RMC Sport. Il media francese sottolinea che Leonardo è da settimane in contatto con gli agenti del giocatore.

Bremer sa che lascerà Torino in estate, e per ringraziare il club granata e il suo Presidente ha prolungato il suo contratto di un altro anno. Scadenza nel 2024 quindi, con il Toro che adesso potrà richiedere una somma ben più elevata per il suo possente difensore.