Milan-Atalanta, probabile formazione rossonera: i dubbi di Pioli

Pioli oggi deciderà la formazione titolare per Milan-Atalanta: ha ancora qualche nodo da sciogliere.

Domani a San Siro il Milan si gioca una fetta importante del suo Scudetto. Una vittoria contro l’Atalanta permetterebbe anche di poter pareggiare all’ultima giornata in trasferta contro il Sassuolo. Infatti, negli scontri diretti c’è un vantaggio sull’Inter e in caso di arrivo a pari merito sarebbero i rossoneri ad aggiudicarsi il tricolore.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (©Ansa Foto)

Ma Stefano Pioli non vuole pensare ad alcun calcolo, vuole solo vincere. La sua squadra giocherà alle 18, prima di Cagliari-Inter, e deve dare tutto per conquistare i 3 punti. La realizzazione di un grande sogno è molto vicina e non bisogna commettere passi falsi.

Di fronte ci sarà un’avversaria molto motivata e che ha a sua volta un importante obiettivo da raggiungere: la qualificazione in Europa League. I ragazzi di Gian Piero Gasperini verranno a Milano per fare una grande partita e per conquistare un successo. Si preannunciano 90 minuti molto interessanti a San Siro.

Serie A, Milan-Atalanta: le possibili scelte di mister Pioli

Pioli avrà a disposizione tutto l’organico, eccezion fatta per Simon Kjaer. In difesa non cambierà nulla rispetto alle ultime partite. Davanti a Mike Maignan giocheranno sempre Davide Calabria, Pierre Kalulu, Fikayo Tomori e Theo Hernandez.

A centrocampo l’unico sicuro di giocare dall’inizio è Sandro Tonali. Probabilmente il mister deciderà nell’allenamento di oggi se affiancargli ancora Franck Kessie o rilanciare Ismael Bennacer. Sulla fascia destra offensiva c’è il solito ballottaggio tra Alexis Saelemaekers e Junior Messias. Invece a sinistra non c’è nessun dubbio sulla titolarità di Rafael Leao, chiamato ad essere decisivo anche in Milan-Atalanta.

Per il ruolo di trequartista ci sono altri dubbi. Pioli potrebbe confermare Rade Krunic dopo la buona prova a Verona o decidere di riproporre Brahim Diaz, rimasto in panchina contro l’Hellas. Da non scartare neppure l’impiego di Kessie in posizione avanzata nel caso in cui fosse Bennacer ad affiancare Tonali in mediana.

Il centravanti sarà di nuovo Olivier Giroud, con Zlatan Ibrahimovic che partirà dalla panchina e darà il suo contributo a partita in corso. Lo svedese è un’arma che Pioli può giocarsi negli ultimi quindici-venti minuti.

SERIE A, MILAN-ATALANTA: LA PROBABILE FORMAZIONE DI PIOLI

(4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kalulu, Tomori, Theo Hernandez; Kessie (Bennacer), Tonali; Saelemaekers (Messias), Krunic (Diaz/Kessie), Rafael Leao; Giroud.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)