Kessie, l’Atalanta nel suo destino. Come un anno fa…

Sarà l’ultima a San Siro per Franck Kessie, centrocampista titolarissimo ma discusso che però vuole chiudere in bellezza.

Vivrà una domenica molto particolare. Da un lato l’entusiasmo della sua gente, che tutto sommato le è sempre stata vicina. Dall’altra le decisioni del suo futuro, lontano da questi lidi, forse solo per mettersi in tasca qualche milioncino in più.

Kessie
Franck Kessie (foto Instagram)

Per Franck Kessie sarà l’ultima a San Siro. Oggi pomeriggio contro l’Atalanta, l’ivoriano saluterà il pubblico che lo atteso, applaudito ed esaltato negli ultimi cinque anni. A Milano il centrocampista classe ’96 è maturato, cresciuto, tanto da diventare un intoccabile della formazione di Pioli nonostante i momenti complicati.

Il Milan nel cuore, sempre e comunque, ma l’Atalanta nel suo destino. Fu la società nerazzurra, nel 2015, a visionarlo e portarlo in Italia quando era ancora una giovanissima promessa nella sua Abidjan. Dalle giovanili bergamasche Kessie ha cominciato la sua progressiva crescita fisica, strutturale e tecnica.

Il futuro è già deciso: sarà del Barcellona

Come scritto oggi da Tuttosport, Kessie e l’Atalanta sono legati in uno strano modo. Non solo per la riconoscenza, da parte del calciatore africano, di aver creduto in lui e lanciato nel calcio che conta. Ma anche per l’importanza di certi incroci, sia per sé stesso che per il Milan.

Un anno fa, precisamente il 23 maggio 2021, Kessie realizzava una doppietta su calcio di rigore contro la sua ex squadra. Era l’ultima giornata dello scorso campionato, un match al cardiopalma per i rossoneri deciso dalla freddezza del numero 79. I suoi gol portarono matematicamente il Milan in Champions League dopo 7 anni di assenza, una serata a dir poco indimenticabile.

Kessie in Atalanta-Milan
Kessie in Atalanta-Milan (©LaPresse)

Oggi, circa 12 mesi dopo, la posta si alza. Kessie può nuovamente trascinare il Milan verso un grande traguardo. Ma stavolta ci si gioca lo Scudetto, sempre contro la ‘sua’ Atalanta. Incroci del pazzo mondo del calcio, ai quali si sopravvive solo con personalità e freddezza glaciale.

Un’ultima missione scritta nel destino di Kessie. Poi l’addio al Milan, che lascerà i tifosi con l’amaro in bocca viste le sue promesse di rinnovo ad inizio stagione. Ma le scelte sono state fatte: il gigante Franck andrà al Barcellona, che lo ha contattato e convinto già l’inverno scorso. Un altro addio doloroso a parametro zero, che la dirigenza rossonera dovrà sostituire il prima possibile. Prima però c’è Milan-Atalanta ed uno Scudetto da vincere.