Theo Hernandez, un gol da cineteca: il paragone di Ambrosini è da brividi! – VIDEO

A Massimo Ambrosini il coast-to-coast di Theo Hernandez ha ricordato molto un gol simile di molti anni fa: vi lasciamo immaginare a cosa si riferisce

Una vittoria sofferta ma dannatamente importante. Tre punti dal peso specifico incalcolabile quelli ottenuti dal Milan nella difficilissima sfida con l’Atalanta di Gian Piero Gasperini, alla disperata ricerca di punti per la zona Europa. Ma le motivazioni dei rossoneri hanno sovrastato qualsiasi altra cosa e il risultato finale è stato netto e meritato.

Theo Hernandez esulta dopo il gol in Milan-Atalanta 2-0
Theo Hernandez esulta dopo il gol in Milan-Atalanta 2-0 (©LaPresse)

Un 2-0 che riassume perfettamente quella che è stata la partita disputata davvero nell’inferno di San Siro. Quasi 80.000 anime milaniste che hanno incitato per novantaquattro minuti la squadra di Stefano Pioli. Si è giocato in una bolgia, un ambiente che ovviamente ha facilitato le cose al Milan spinto dalla carica dei propri tifosi. Ed è forse proprio questa spinta che ha permesso a Theo Hernandez di trasformarsi in flash e siglare una rete che rimarrà per sempre nella storia del club. Un gol da cineteca al culmine di una azione personale e perfettamente gestita dal terzino sinistro.

Vero, soprattutto fino a qualche mese fa Theo ci aveva abituato alle sue speciali cavalcate palla al piede. Ultimamente però sembrava essersi un po’ spento, o forse è meglio dire che pareva meno incisivo in fase offensiva. Quella di oggi invece è stata una marcatura alla Theo Hernandez, un gol che ha fatto esplodere ancor di più San Siro e che di fatto ha sancito la vittoria rossonera.

“Come Weah”, Ambrosini fa impazzire i tifosi del Milan in telecronaca

Massimo Ambrosini, commentatore tecnico del match assieme al telecronista Stefano Borghi, si è lasciato andare in un paragone forse azzardato ma che in questi minuti sta facendo letteralmente impazzire i tifosi rossoneri sui social. “Ha fatto qualcosa di pazzesco, di straordinario, una cavalcata micidiale – dice Ambrosini subito dopo il gol – Sai chi mi ha ricordato? Un solo nome: George Weah”.

Una dichiarazione che ha lasciato di stucco anche lo stesso Borghi. Forse preso dall’enfasi, essendo stato anche il capitano del Milan nel recente passato, Ambrosini si è lasciato andare a questo commento. Anche se, a dirla tutta, forse una rete del genere non la si vedeva proprio dai tempi di Weah. Quel gol contro il Verona rimarrà per sempre negli annali, ma molto probabilmente lo stesso succederà anche con quello di Theo Hernandez. Intanto, noi facciamo giudicare a voi, proponendovi le due situazioni una dopo l’altra.

Questo il gol di Weah contro il Verona:

Questo il gol di Theo Hernandez contro l’Atalanta: