Milan, obiettivo blindare il difensore: ingaggio triplicato!

I rossoneri pensano già in ottica futura e vogliono evitare ogni tipo di problema per il gioiellino esploso grazie a Stefano Pioli

Prima la partita di domani, poi tutto il resto. Al momento le varie operazioni che hanno in mente Maldini e Massara sono in stand-by, e non potrebbe essere altrimenti. Troppo alta la tensione per il match contro il Sassuolo che può ridare al Milan il titolo di Campione d’Italia dopo ben undici stagioni. Poi si tornerà a programmare per la prossima annata.

foto

La sfida di Reggio Emilia (che comincerà alle ore 18 al Mapei Stadium) contro il Sassuolo ha un valore di importanza davvero indefinito. C’è tensione, c’è ansia, c’è soprattutto voglia di tornare a vincere. Per farlo il Milan di Stefano Pioli dovrà almeno pareggiare contro i neroverdi allenati da Dionisi in uno stadio quasi interamente colorato di rosso e nero. In questo modo non servirà nemmeno vedere il risultato dell’Inter, che nel frattempo ospiterà la Sampdoria a San Siro. Sono gli ultimi novanta minuti di una Serie A avvincente e spettacolare, forse non la più bella qualitativamente parlando ma è riuscita a far parlare di se in tutto il mondo.

Come già ribadito più volte, la concentrazione dei rossoneri è rivolta solamente al match di domani, da lunedì poi, anche in base al risultato, si tornerà a programmare la prossima stagione. Perché è vero che il Milan ha già in mente i prossimi acquisti, con Origi praticamente ad un passo e Botman e Renato Sanches che si avvicinano, ma è anche vero che in casa ci sono già calciatori forti e per questo vanno valorizzati, soprattutto quando si tratta di scommesse e scoperte…

Kalulu perno del nuovo Milan: Maldini è pazzo di lui, c’è il piano

Uno dei giocatori che più ha colpito in questa stagione è stato senz’altro Pierre Kalulu. Una autentica scommessa vinta da Stefano Pioli ma anche da Maldini e Massara, che lo hanno acquistato soltanto due anni fa per poco meno di un milione di euro e oggi sono riusciti a valorizzarlo in maniera esponenziale.

Preso per fare il terzino, si è specializzato come centrale formando assieme a Tomori una coppia solida e davvero molto forte. Oggi Kalulu vale molto di più dal punto di vista economico ma a questo il Milan non ci pensa perché non ha alcuna intenzione di cederlo, anzi. Data la sua giovane età Pierre rappresenta il futuro della società e per questo il club punta a blindarlo definitivamente, con un ingaggio addirittura triplicato: il francese passerà da guadagnare 500 mila euro a stagione, a 1,5 milioni. Un premio meritato, soprattutto se consideriamo che il suo contratto scade nel 2025. A riportare la notizia è il Corriere dello Sport.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)