Carnevali: “Leao giocherebbe in qualsiasi squadra. Berardi? Contatti col Milan”

Giovanni Carnevali, AD del Sassuolo, ha parlato a DAZN prima di Sassuolo-Milan. Parole fondamentali in tema mercato da parte del dirigente…

Mancano pochi minuti al fischio d’inizio di Sassuolo-Milan, l’ultima gara della stagione delle due squadre, e che può decidere l’intera sorte del campionato. Già, perchè ai rossoneri manca un solo punto per aggiudicarsi lo Scudetto. Certamente non sarà semplice fronteggiare una formazione come quella neroverde.

Giovanni Carnevali
Giovanni Carnevali (©LaPresse)

La squadra di Dionisi gode di una grande forza offensiva, che ha spesso messo in difficoltà le tante difese della Serie A. Il Milan dovrà mantenere altissima la concentrazione e non farsi prendere dalla frenesia. Ma tra Sassuolo e Milan la situazione sembra essere molto calda anche in tema mercato. Nessuna sfida in tal senso, ma un dialogo che potrebbe portare alla chiusura di diversi affari.

Tra i papabili finiti in orbita Milan ci sono Gianluca Scamacca e Domenico Berardi. Soprattutto quest’ultimo, per costi e caratteristiche, è quello che più piace al Milan, ai suoi dirigenti e al suo allenatore. I contatti tra le parti ci sono stati, come confermato spesso dall’AD del Sassuolo. Questo ha parlato anche oggi prima dell’importante gara ai microfoni di DAZN, ripercorrendo tali tematiche di mercato.

Le parole di Carnevali

Intervistato da DAZN, Giovanni Carnevali è innanzitutto partito dalla dichiarazione rilasciata in settimana e che ha scatenato qualche dissenso. Quella in cui affermava che Rafael Leao è sì un giocatore fortissimo, ma che probabilmente non sarebbe un titolare nel Sassuolo di oggi.

Carnevali ha voluto fare un passo indietro così: “Su Leao ho detto semplicemente che è il giocatore che toglierei al Milan. È chiaro che giocherebbe in qualsiasi squadra perché è fortissimo.”

L’amministratore delegato è poi passato al tema più interessante, quello di mercato, facendo un focus particolare su Domenico Berardi:Per il momento ce li teniamo stretti, se non ci sono opportunità importanti è difficile parlare di cessioni. Per Berardi sì abbiamo parlato col Milan ma a suo tempo, e anche con altre società. Ma ad oggi è ancora tutto prematuro, anche parlarne. Dobbiamo ancora cominciare”.

Infine, Giovanni Carnevali ha affermato di non aver sentito Beppe Marotta – il dirigente interista che spera nella sconfitta del Milan per lo Scudetto nerazzurro – nell’arco di questa settimana: “E’ un amico, ci sentiamo spesso ma in questa settimana abbiamo preferito non farlo. Siamo tutti dei professionisti che cercano di fare sempre il massimo per le proprie squadre”.