Pioli, riconsegnata la medaglia: ora il mister può tirare un sospiro di sollievo

Nella conferenza stampa dopo il match con il Sassuolo c’era stato il primo appello del tecnico. Ritrovata dai Carabinieri di Reggio Emilia

Stefano Pioli è certamente uno degli artefici principali del trionfo del Milan in campionato. Dopo la gara che ha decretato la vittoria dello Scudetto, però, il mister non è riuscito ad esultare come avrebbe voluto. Certo, lo abbiamo visto letteralmente scatenato, bagnato di champagne da Theo Hernandez. Ma c’è un fattore che non gli ha permesso di godersi come avrebbe voluto la festa.

Festeggiamenti Scudetto 2021-2022
Festeggiamenti Scudetto 2021-2022 (©LaPresse)

Come era prevedibile, al triplice fischio della sfida disputata al Mapei Stadium e vinta per tre reti a zero dal Milan, i tifosi rossoneri hanno invaso completamente il terreno di gioco. C’è voluto diverso tempo prima che gli steward riuscissero a riportare ordine sul manto erboso anche perché doveva andare in scena la festa della squadra a cui doveva essere consegnata la coppa tanto ambita.

Alla fine però sembrava essere tornato tutto alla normalità. C’è stata la premiazione, la consegna delle medaglie a tutti i componenti del gruppo-squadra e poi l’alzata della coppa al cielo di capitan Alessio Romagnoli. Subito dopo però c’è stata una nuova invasione, questa volta ancor più “feroce”. Pensate che mister Pioli era andato a prendere dalla tribuna il suo piccolo nipotino, ma dopo un breve giro di campo è stato costretto a riportarlo dai familiari in quanto il bambino era visibilmente spaventato dai tanti tifosi che accerchiavano il tecnico. Durante questi minuti di follia, poi, è stata rubata dal collo la medaglia che Pioli aveva tanto desiderato da tempo, tanto che in conferenza stampa aveva fatto un appello per far sì che questa si ritrovasse quanto prima.

I Carabinieri consegnano la medaglia di Pioli all’AC Milan

L’autore del gesto, non sazio di ciò che aveva fatto, si è preso addirittura la briga di pubblicare, stupidamente, una storia su Instagram in cui si vantava di aver rubato la medaglia a Pioli. E’ servito poco dunque per rintracciarlo, e alla fine il Comando Provinciale dei Carabinieri di Reggio Emilia è tornato in possesso della medaglia del mister.

Quest’oggi, proprio poche ore fa, i Carabinieri hanno consegnato la medaglia all’AC Milan che ovviamente la rimetterà al collo di Stefano Pioli. Una medaglia che lui si è sudato sul campo e che merita di indossare per tanto, tanto tempo. Almeno fino all’inizio del prossimo campionato, quando si proverà a bissare questo grande traguardo.