Sportmediaset – Milan, tutto confermato: c’è l’alternativa a Renato Sanches

I rossoneri cominciano a guardarsi intorno vista le distanze nella trattativa per il portoghese

Siamo entrati decisamente nel vivo del mercato e il Milan cerca di chiudere quanto prima le operazioni in entrata, in modo da affidare a Stefano Pioli quanto prima la squadra al completo.

Renato Sanches
Renato Sanches (©Ansa Foto)

Uno dei primo obiettivi del Diavolo è quello di andare a sostituire Franck Kessie. L’ivoriano ha salutato e andrà al Barcellona, mentre i rossoneri sono chiamati a inserire un giocatore che possa garantire lo stesso dinamismo e fisicità dell’ivoriano. Maldini, dopo aver tenuto il colloquio con il CEO di RedBird, Gerry Cardinale, ha ora le idee più chiare riguardo il mercato e il budget con cui farlo.

CLICCA QUI PER ENTRARE NEL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM

Come è noto il primo obiettivo per le mediana è Renato Sanches. Il Milan vorrebbe puntare a un doppio colpo dal club francese, inserendo anche il difensore olandese Sven Botman, ma al momento per quanto riguarda l’ex Bayern non c’è accordo né col Lille, che chiede 15 milioni a fronte dei 12 proposti, né con l’ex Bayern che vorrebbe 6 milioni di ingaggio (il Milan è fermo a 4). Lo stallo otrebbe quindi portare il Diavolo a studiare delle alternative, e così sembra sia stato fatto.

Milan, occhi su Enzo Fernandez: il River chiede 18 milioni

Secondo quanto riferito da Sportmediaset nella puntata odierna su Italia Uno, il Milan ha scelto da tempo Renato Sanches come sostituto di Franck Kessie. Eppure dal momento che la trattativa continua ad essere bloccata a causa delle distanze economiche sia col Lille che con il giocatore, i rossoneri stanno cominciando a guardarsi intorno intanto.

L’alternativa al portoghese c’è e si chiama Enzo Fernandez, centrocampista classe 2001 del River Plate. Nel caso in cui il Milan non dovesse chiudere quindi per Sanches potrebbe allora provare ad intavolare una trattativa con i Millionnarios per il mediano argentino. Anche in questo caso l’operazione si prospetta comunque onerosa perché la richiesta è di 18 milioni di euro. Nelle prossime settimane vedremo l’evoluzione della vicenda e chi arriverà a Milano per unirsi al reparto in mezzo al campo con Tonali, Bennacer e il rientrante Pobega.