Milan, finalmente ha detto sì: il rinnovo è vicinissimo!

Non solo mercato. Il Milan è pronto ad iniziare la stagione dei rinnovi contrattuali: il primo a firmare è ormai pronto dopo tanti dialoghi.

Giugno non sarà soltanto il mese di avvio del calciomercato estivo, con le prime trattative ed i contatti per acquistare o vendere diversi calciatori. In casa Milan dovrebbe essere determinante anche per i rinnovi contrattuali.

dirigenza Milan
I dirigenti Milan e Ibrahimovic (©LaPresse)

Molte le situazioni da risolvere e da ritoccare in casa rossonera. Dando per scontato i mancati prolungamenti di Franck Kessie e Alessio Romagnoli, ormai destinati a lasciare il Milan a parametro zero, il club sta lavorando per allungare alcuni accordi e non perdere determinate risorse a basso costo.

La notizia lanciata oggi dalla Gazzetta dello Sport riguarda un accordo ormai ad un passo. Sembra che il Milan abbia raggiunto l’accordo con Rafael Leao per la firma sul rinnovo di contratto. Una trattativa serrata, secondo molti media anche in salita, che però si starebbe risolvendo in queste ore.

Leao, i dettagli del rinnovo. Poi toccherà ad altri rossoneri

Nei giorni scorsi si era vociferato di richieste troppo esose dell’agente Jorge Mendes. Il portoghese voleva per il suo assistito almeno 6 milioni netti di stipendio per i prossimi quattro anni. Ma alla fine ha prevalso il buon senso, e soprattutto la volontà ferrea di Leao di restare ancora a lungo.

Pare che l’entourage di Leao abbia detto sì ai 4,5 milioni netti (più eventuali bonus) di ingaggio offerti dal Milan. Vale a dire stipendio triplicato rispetto ai circa 1,4 milioni che l’ex Lille percepisce attualmente. Praticamente la stessa operazione fatta con Theo Hernandez qualche mese fa: il Milan ripartirà da questa firma importante per costruire il proprio futuro.

Rafael Leao
Rafael Leao (©LaPresse)

La decisione di accettare l’offerta del Milan da parte di Leao è dettata da due fattori: il primo, come già detto, è la voglia del numero 17 di restare da protagonista in rossonero, snobbando anche le tentazioni estere. Il secondo riguarda il contenzioso con lo Sporting Lisbona, che costringerà Leao a versare parte del suo stipendio alla sua vecchia squadra, dopo la dura sentenza del Tas di Losanna.

Non solo Leao. La stagione dei rinnovi estivi in casa Milan proseguirà con altre firme eccellenti. Non per forza impellenti, ma i dirigenti stanno accelerando per blindare alcuni elementi chiave. Si tratta di Tomori e Krunic, ma soprattutto Kalulu e Tonali. Questi ultimi due meritano un upgrade economico.

Il giovane stopper passerà a breve dai 400 mila euro percepiti attualmente ad almeno 1 milione netto. Tonali sarà premiato per la sue fedeltà: lo scorso anno si abbassò lo stipendio per favorire il trasferimento dal Brescia al Milan, quest’estate potrebbe veder risalire il suo stipendio fino a 2 milioni netti.