Milan-Ibrahimovic, incontro in programma: pochi dubbi

Dopo il rinnovo di Maldini e Massara, è tempo di programmare l’imminente futuro. Nella lista dei compiti da fare c’è anche uno spazio riservato ad Ibra

E’ tempo di guardare in avanti per il “nuovo Milan“. Possiamo dire così, dopo che è arrivata finalmente la firma per il rinnovo di contratto di Paolo Maldini e Frederic Massara. Una vera e propria telenovela che si è chiusa sul gong finale. Tanta sofferenza ma un lieto fine che lascia spiragli positivi in vista della prossima stagione calcistica.

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©LaPresse)

Possiamo ammettere con assoluta certezza che da oggi si apre ufficialmente il mercato rossonero. Non solo perché siamo al primo luglio, data dalla quale partono in maniera definitiva i colpi dei vari club, ma anche e soprattutto perché è tornata chiarezza nell’ambiente Milan proprio grazie alla firma del duo dirigenziale. Il diavolo riparte da Maldini e Massara, da una base solida, da un progetto che ha già dato i suoi frutti nel campionato terminato da più di un mese.

Ora è il momento di affondare i vari colpi di mercato. Origi è l’unico sicuro di indossare la maglia del Milan come “nuovo acquisto” fino a questo momento, si lavora su altri profili. Tanti come sempre i nomi sulla lista dei desideri, a cui si è aggiunto anche Paulo Dybala. Ma il Milan deve anche ricordare che c’è ancora un certo Zlatan Ibrahimovic… Certo, adesso non è in condizione di giocare, lo sarà si spera ad inizio 2023. Cosa farà il diavolo? Opterà per un rinnovo a determinate condizioni? Pare essere chiara la volontà sia del club che del giocatore.

Milan-Ibrahimovic, avanti insieme? La volontà dello svedese è chiara

Secondo quanto riportato anche da Sky Sport, sembrano non esserci dubbi sulla volontà delle due parti. Sia il Milan che Ibrahimovic vogliono proseguire l’avventura insieme. Lo svedese, nonostante l’operazione al ginocchio, non ha alcuna voglia di appendere gli scarpini al chiodo, anzi, ha intenzione di aiutare il Milan il più possibile anche nella stagione che verrà. Prima con un ruolo più interno, nello spogliatoio.

Resta da definire la modalità del rinnovo. Si potrebbe optare per un contratto a gettone, dunque un importo specifico per ogni partita giocata, oppure una cifra simbolica per dimostrare ancora una volta, se ce ne fosse stato ulteriormente bisogno, quanto Ibrahimovic ci tenga al Milan e quanto il Milan abbia ancora bisogno di lui.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)