Affondo per De Ketelaere: le mosse di Maldini

Il Milan ha voglia di chiudere per de Ketelaere. Il calciatore belga è in cima alla lista dei desideri del club rossonero: ecco cosa sta succedendo

E’ Charles de Ketelaere il protagonista sui giornali sportivi, in edicola stamani. Il belga è l’obiettivo numero uno per la trequarti. Il Milan ha voglia di regalarsi il giovane talento ma serve alzare l’offerta da destinare al Club Brugge per battere la solita concorrenza dei club inglesi.

de Ketelaere
de Ketelaere (©LaPresse)

Sui quotidiani, che parlano di Milan, viene confermato l’incontro tra gli agenti di de Ketelaere e la dirigenza rossonera: un incontro utile a blindare il sì del giocatore così da poter avere un alleato forte, in fase di trattativa, con il Club Brugge.

La prima offerta da 20 milioni di euro più bonus non è chiaramente bastata. Gli inglesi sono andati oltre i 35 milioni. Servirà almeno superare i 30 per riuscire ad ottenere il sì dal club belga. Nei prossimi giorni, magari ore, è atteso il rilancio da parte del Diavolo.

Voglia di chiudere l’affare

Dalle parti di Casa Milan c’è la convinzione che il Milan abbia la voglia di avvicinarsi alle richieste del Brugge. Magari attraverso i bonus, magari attraverso l’aggiunta di contro-partite tecniche. Possibile, inoltre, che si decida di aggiungere una percentuale sulla futura rivendita, per abbassare il prezzo.

De Ketelaere è un nome caldo e si farà di tutto per farlo vestire di rossonero. Il classe 2001 è visto come il profilo perfetto, da parte di tutta la dirigenza. Il fatto che ci sia stato un incontro con gli uomini dell’entourage del calciatore è certamente un segnale importante.

Lo è anche il fatto che il Club Brugge ha praticamente messo le mani su Muriqi. L’attaccante di proprietà della Lazio ha fatto malissimo in biancoceleste, rialzando la testa a Maiorca, dove è stato in prestito per sei mesi. E’ pronto a volare il Belgio per una cifra vicina ai 10 milioni di euro.

Non è un trequartista ma il Club Brugge ha spesso utilizzato de Ketelaere da attaccante centrale e Muriqi potrebbe dunque prendere il suo posto in avanti.