Calciomercato Milan, definita una cessione: sarà ufficiale oggi

Continua a snellirsi la rosa del Milan con un altro addio. L’operazione è già definite, nella giornata di oggi dovrebbe diventare ufficiali. 

Le mosse del mercato del Milan passano anche dalle cessioni. Per poter procedere con gli acquisti, Maldini e Massara hanno la necessità di liberare spazio, sia in termini di rosa che di bilancio.

maldini e pioli
Paolo Maldini e Stefano Pioli (©Ansa Foto)

Oggi infatti sarà una giornata importante. Il Milan vedrà partire un calciatore che da tempo indossa la maglia rossonera e che da ormai due anni è considerato di troppo.

E’ d’accordo con questa visione anche Stefano Pioli, che ha dato il suo via libera alla cessione. Il Milan non otterrà grandi ricavi, anzi, poco e nulla in termini di cartellino. Ma andrà a risparmiare diversi milioni a bilancio.

Visite mediche e firma: addio Milan dopo 4 anni

La prima ufficialità dovrebbe essere quella di Alessio Romagnoli alla Lazio. L’ex capitano non è più un giocatore del Milan dallo scorso 30 giugno, quindi ha firmato coi biancocelesti da svincolato. I rossoneri si liberano così dell’ingaggio più alto della rosa (a lordo).

L’addio ai rossoneri era stato deciso da tempo per via del mancato accordo sul rinnovo di contratto. Il centrale di Anzio, ex capitano rossonero, è sbarcato ieri nella capitale. Oggi sarà il turno delle visite mediche di rito e dunque della firma sul contratto con la Lazio. Romagnoli percepirà circa 3,3 milioni netti per cinque stagioni.

Ma la vera novità è che oggi sarà il giorno dell’addio di Samu Castillejo. L’esterno spagnolo ieri ha trovato l’accordo con un nuovo club: il Valencia. Una destinazione gradita per l’ormai ex numero 7 rossonero perché torna in Spagna e ritrova Rino Gattuso.

Stamattina Castillejo si è diretto all’aeroporto di Linate, dove prenderà un aereo in direzione Valencia. Non è una rescissione ma una cessione in cambio di qualche bonus individuali e di squadra. Una scelta praticamente obbligata, visto che già Castillejo è considerato da tempi non sospetti un esubero.

Dopo Romagnoli e Castillejo, il Milan conta di chiudere altre situazioni in uscita. In partenza c’è Mattia Caldara, sempre più vicino allo Spezia (si lavora per il trasferimento definitivo), mentre partiranno probabilmente in prestito i giovani Daniel Maldini, Alessandro Plizzari e Marco Brescianini, rispettivamente verso Verona e Palermo.