De Ketelaere al Milan: svelati i dettagli sui bonus, sono facilmente raggiungibili

Spuntano i dettagli riguardanti i bonus che il Milan dovrà versare al Club Brugge per l’acquisto di De Ketelaere nei prossimi anni.

Oggi a Vicenza ci sarà il debutto di Charles De Ketelaere con la maglia rossonera numero 90. Stefano Pioli lo inserirà nel secondo tempo e, ovviamente, c’è grande curiosità di vedere all’opera il nuovo acquisto.

Charles De ketelaere
Charles De Ketelaere (foto AC Milan)

Paolo Maldini e Frederic Massara lo hanno voluto fortemente e hanno trattato per diverse settimane con il Club Brugge. L’operazione non è stata affatto semplice, anche perché l’offerta da 40 milioni di euro del Leeds United ha spinto la società belga a tenere alta l’asticella del prezzo del cartellino.

Il 21enne talento fiammingo ha spinto per il trasferimento a Milano, però la sua volontà non è stata sufficiente affinché la sua ex società calasse le pretese. Gli agenti hanno rivelato che dopo il summit in Belgio le due dirigenze avevano praticamente smesso di parlare, è servito il successivo confronto a Lugano per riprendere la negoziazione e giungere poi a un accordo.

Calciomercato Milan, affare De Ketelaere: come funzionano i bonus

Il Milan ha investito complessivamente 32 milioni di euro più 3 di bonus per comprare il cartellino e nell’accordo è anche prevista una percentuale del 12,5% sulla futura rivendita. Nello specifico, il Club Brugge incasserà una somma riferita alla differenza tra il prezzo di acquisto e quello di cessione di De Ketelaere.

Per quanto concerne i tre milioni di bonus, La Gazzetta dello Sport spiega che sono legati alle partecipazioni in Champions League della squadra rossonera nelle prossime tre stagioni: un milione per ciascuna. In caso di qualificazione in Europa League, la somma si ridurrà ma potrà essere integrata in base a traguardi personali raggiunti da CDK.

Alla fine si tratta di bonus “semplici” e il Club Brugge sembra destinato a incassare quanto voleva. L’investimento effettuato dal Milan è molto importante, considerando che il giocatore militava nella Jupiler Pro League e dunque non in un campionato di primo livello. Vedremo sul campo se Maldini e Massara avranno fatto bene a insistere così tanto su di lui. Un primo assaggio lo avremo oggi nell’amichevole a Vicenza.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)