Chi è Santamaria, il nuovo nome per il centrocampo del Milan

Il centrocampista del Rennes è il nuovo nome per il centrocampo dei rossoneri: tutto quello che c’è da sapere su di lui

Dopo l’approdo di Renato Sanches al Psg, il Milan ha dovuto riorganizzare le idee per il colpo a centrocampo e in questo momento ci sono diverse valutazioni in corso per trovare l’interprete giusto.

baptiste santamaria
Baptiste Santamaria (©LaPresse)

Ormai non manca molto all’inizio del campionato, che parte sabato prossimo, e l’ideale sarebbe concedere a mister Pioli il rinforzo prima che cominci la stagione.  Serve un elemento che di spessore, che abbini quantità e qualità, oltre che magari esperienza internazionale. Sanches sarebbe stato l’ideale ma ora c’è da vagliare altri profili. Maldini e Massara avevano capito che l’ipotesi del portoghese stava tramontando e da diversi giorni si erano mossi in cerca dell’alternativa. Anche il piano B però, Carney Chuukwuemeka, è sfumato per via dell’irruzione tempestiva del Chelsea.

Ecco che quindi i rossoneri hanno dato  nuovamente via al casting per trovare il giocatore perfetto, che possa rientrare anche nei giusti parametri economici. In queste ore si sono fatti diversi nomi di centrocampisti. Diversi profili, per costi e caratteristiche, che sono stati accostati, più o meno insistentemente, ai rossoneri. Il primo è quello di Seko Fofana del Lens, ex Udinese, che ha parlato in prima persona dell’ipotesi Milan in questi giorni. Non è poi tramontata l’ipotesi Pape Sarr del Tottenham, entrata nei discorsi con Paratici per Tanganga.

Altri due nomi fatti sono poi quello di Adrien Tameze e Raphael Onyedika. Il primo è il francese del Verona ed è più conosciuto, mentre il secondo è un nigeriano classe 2001 del Midtjylland. A questi nomi la Gazzetta ne ha aggiunto poco fa un altro, ovvero quello del 27enne del Rennes, Baptiste Santamaria.

Santamaria al Milan: chi è, ruolo, età, caratteristiche

Parliamo di un giocatore molto dinamico che ha fatto molto bene con i bretoni, squadra rivelazione dell’anno scorso in Ligue 1. Santamaria nasce il 9 marzo del 1995 e muove i primi passi nel Bourges, prima di passare nel 2011 al Tours. Esplode definitivamente qualche anno dopo con la maglia dell’Angers, per poi passare in Bundesliga al Friburgo. In Germania fa bene e il Rennes decide di riportarlo subito in patria spendendo una cifra vicina ai 15 milioni di euro.

Generalmente gioca come mediano nel centrocampo a tre, ma le sue doti di corsa ne fanno un giocatore duttile e adattabile anche al 4-2-3-1 di Stefano Pioli, nonché addirittura da mezzala. Ha piedi molto educati, sia sul corto che sul lungo, ed è dotato di una buona struttura fisica (1,83 cm) il che fa di lui un centrocampista completo e moderno. Ha buon feeling anche con la porta e calcia i piazzati in maniera più che discreta.

In passato lo ha seguito anche il Napoli. La Gazzetta spiega che il classe 95′, monitorato anche dagli osservatori di Deschamps in ottica nazionale, è finito sul taccuino del Diavolo, nonostante il prezzo un po’ più alto rispetto agli altri profili citati. Il suo contratto è in scadenza nel 2025 e quindi il Rennes non avrà problemi a chiedere una cifra importante, anche se al momento non è ben chiaro a quanto ammonti.