Ancelotti, l’annuncio spiazza i tifosi: “Ho già deciso”

Le parole sorprendenti di Carlo Ancelotti, ex allenatore del Milan e attualmente il tecnico più vincente in circolazione.

In settimana Carlo Ancelotti ha battuto un altro record. L’ex milanista è l’allenatore che ha vinto più Supercoppe Europee di tutti nella storia di questa competizione.

ancelotti
Carlo Ancelotti (©LaPresse)

Il suo 26° trofeo da allenatore è arrivato battendo, con il suo Real Madrid, i tedeschi dell’Eintracht Francoforte per 2-0 con le reti di Alaba e Benzema. La conferma che Ancelotti ancora oggi resta uno dei tecnici più bravi, maturi e preparati al mondo.

Ma la sorpresa è arrivata oggi, con una dichiarazione che ha scioccato un po’ tutti. Interpellato dal Messaggero, Ancelotti ha svelato i suoi piani per il futuro: “Questa tappa al Real concluderà la mia carriera. Dopo l’esperienza con i blancos, smetto“. 

Ancelotti ed i pronostici sulla prossima Serie A

Dunque Ancelotti appenderà al chiodo le sue enormi capacità manageriali, dopo aver vinto praticamente tutto il possibile da calciatore prima e da allenatore poi. Il Milan lo ricorderà per sempre come uno degli uomini di maggior carisma degli ultimi 30 anni, soprattutto per le due Champions League vinte da tecnico nel 2003 a Manchester e nel 2007 ad Atene.

Proprio del Milan ha poi parlato Ancelotti nella stessa intervista. Parole al miele del tecnico emiliano sulla squadra che ripartirà in campionato da campione in carica: “Per me in pole per lo Scudetto ci sono sempre le tre big del nord. Magari con equilibri diversi. Il Milan mi piace, prosegue sulla strada dettata da Paolo Maldini. Ha preso un talento interessante come De Ketelaere e si continua sulla linea dei giovani: Tonali e Leao sono state grandi intuizioni vincenti”.

Anche Ancelotti, come Pioli, cerca conferme in patria. Il suo Real Madrid deve difendere il titolo vinto in Liga lo scorso anno, partendo dal debutto di domani sul campo dell’Almeria. Da confermare anche la leadership in Europa, visto che i blancos sono campioni in carica della Champions League. E chissà che quest’anno Ancelotti sul cammino verso la finale non incroci proprio il suo amato Milan.