Leao, la critica di Sacchi: “Mi sembra che…”

L’ex allenatore del Milan ha espresso il suo parere in merito alla prestazione dell’attaccante portoghese, che ieri non ha inciso

Ieri sera il Milan non è andato oltre il pareggio nella trasferta della seconda giornata di campionato a Bergamo contro l’Atalanta. I rossoneri hanno sofferto i ritmi imposti dall’Atalanta ma nella seconda parte sono cresciuti.

Alla luce delle complicazioni della partita e del valore dell’avversario, questo per il Milan può considerarsi un punto comunque positivo, anche se per confermarsi al vertice i passi falsi non potranno essere molti neanche quest’anno. Arrigo Sacchi ha analizzato la prestazione dei rossoneri alla Gazzetta dello Sport. L’ex tecnico del Diavolo si è concentrato soprattutto sulle difficoltà evidenziate sulla trequarti dalla squadra di Pioli.

Queste le sue parole: “Sfida difficile per i trequartisti del Milan. L’Atalanta raddoppia e triplica le marcature: non è semplice giocare in simili condizioni, ci sono pochi spazi. Diaz aveva fatto bene all’esordio contro l’Udinese, mentre contro l’Atalanta ha faticato parecchio. Leao si è visto poco, a me sembra che a volte sia svogliato: bisogna lavorare sull’aspetto psicologico perché possa rendere al massimo”.

Sacchi ha poi analizzato anche l’inserimento in rossonero del nuovo arrivato Charles De Ketelaere: “E’ appena arrivato, diamogli tempo perché deve imparare il calcio italiano. A me sembra che si muova molto, che cerchi spesso la profondità e questo è un dettaglio da non sottovalutare. Molto bello l’assist per Tonali e bravissimo Musso a respingere il tiro. De Ketelaere ha dimostrato di avere talento, va coltivato e non lo si deve sottoporre a grandi pressioni”.

Il portoghese non era partito male a inizio gara causando anche l’ammonizione di Rafael Toloi con uno dei suoi spunti. Nell’arco dei novanta minuti non è riuscito a incidere come fa di solito. L’ex Lille avrà la possibilità di rifarsi già nel prossimo week end nella sfida casalinga contro il Bologna di Sinisa Mihajlovic.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)