“Il Milan ha un difetto”: il consiglio di Sacchi a Pioli

Sacchi ritiene che il Milan abbia un difetto sul quale dover lavorare: l’ex allenatore rossonero consiglia Pioli.

Il Milan in questo inizio di stagione ha alternato vittorie e pareggi, riuscendo a trionfare sempre a San Siro ma mai in trasferta. Anche nella recente partita di Champions League giocata a Salisburgo è arrivato un pareggio.

Pioli Murelli
Stefano Pioli e Giacomo Murelli (©Ansa Foto)

La squadra austriaca ha saputo mettere in difficoltà quella rossonera, soprattutto all’inizio con un pressing quasi asfissiante. La prestazione della formazione di Stefano Pioli non è stata brillante, però c’è stata anche la chance di vincere la partita. Nel finale Rafael Leao ha colpito un palo clamoroso con un tiro deviato da un avversario.

Adesso il Diavolo cercherà di tornare alla vittoria nel match di campionato in programma domani a Genova contro la Sampdoria. L’obiettivo è quello di dare continuità al successo ottenuto nel derby contro l’Inter e si sbloccarsi in trasferta. I blucerchiati non hanno iniziato bene la stagione e sembrano particolarmente vulnerabili.

Arrigo Sacchi commenta il Milan di Pioli

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, Arrigo Sacchi ha così commentato la prestazione del Milan contro il Salisburgo in Champions League: “Partita da 6, al massimo 6+. Non una prestazione ottima. I rossoneri hanno sofferto i ritmi alti. In Europa il pressing è il pane di tutte le squadre, tranne che le nostre. Il Salisburgo ha fatto capire al Milan che c’è bisogno di perfezionarsi. Comunque la squadra è sulla strada giusta”.

Sacchi ha esposto quello che secondo lui è un difetto del gruppo di mister Pioli: “A volte il Milan si allunga troppo e quando ti allunghi troppo non sei più una squadra, non riesci più a pressare con i tempi giusti, ti mancano i sincronismi, i giocatori sono troppo distanti tra di loro. Ecco, Stefano deve lavorare su questo aspetto”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)