Milan, è il suo turno: titolare per la prima volta

Le scelte di Stefano Pioli per la trasferta di Genova. I rossoneri cambiano volto per sfidare la Sampdoria di Marco Giampaolo, con uno sguardo alle prossime gare

Finalmente Divock Origi. Il Milan è pronto a scendere in campo, a Genova, allo stadio Marassi, contro la Sampdoria. Stefano Pioli è pronto a cambiare un po’ le carte in tavola. Si gioca ogni tre giorni ed è giusto affidarsi al turnover, per avere una squadra pronta ad affrontare le altre partite. D’altronde dopo il match contro i blucerchiati di Marco Giampaolo, il Milan sarà chiamato ad affrontare due sfide importanti, contro la Dinamo Zagabria, in Champions League, e il Napoli, in Serie A, prima della pausa per le nazionali. Vincere darebbe un segnale forte, alle avversarie, in campionato, e nel girone della competizione europea più prestigiosa.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (©LaPresse)

Ma testa, adesso, solo alla Sampdoria. Il match contro i liguri è in programma stasera alle ore 20.45. Come detto, sarà l’occasione giusta per vedere, per la prima volta, dall’inizio Divock Origi. L’attaccante belga ha avuto un avvio di stagione travagliato per via di alcuni problemi fisici.

La preparazione è iniziata a rilento, con pochi allenamenti prima dell’inizio del campionato. Poi alla vigilia del match contro il Sassuolo si è fermato per un’infiammazione. Stasera avrà, di fatto, il via la stagione dell’ex Liverpool. Pioli e la dirigenza puntano tanto su di lui. C’è la convinzione che possa dare una importante mano.

Alle sue spalle non si tocca Rafael Leao. Insieme al portoghese ha guadagnato terreno, su Brahim Diaz, Charles De Ketelaere, che ha bisogno di giocare per trovare il primo possibile l’intesa con i compagni. Sulla destra solito ballottaggio Messias-Saelemaekers, con il brasiliano, tornato in vantaggio.

Altri cambi

Sandro Tonali
Sandro Tonali (©LaPresse)

Sostituzioni sono previsti anche in difesa e a centrocampo. Pioli è pronto a riproporre Pobega in mediana, con uno tra Tonali e Bennacer in panchina. In questo momento è l’algerino il candidato a sedere in panchina, così come Fikayo Tomori (è in ballottaggio con Kalulu)

Possibile turno di riposo per il centrale inglese, con il rilancio di Simon Kjaer dal primo minuto. Sugli esterni non si toccano Theo Hernandez e Davide Calabria, anche se si è pensato di dare spazio a Sergino Dest, entrato bene contro il Salisburgo.