Rottura totale: reazione rabbiosa in panchina, il Milan è alla finestra – VIDEO

Il giocatore non ha preso bene le scelte del suo allenatore e la reazione è stata furiosa. Sembra inevitabile per lui l’addio a breve. Il Milan osserva!

Paolo Maldini e Frederic Massara hanno condotto un ottimo mercato in estate. Colpi mirati e sostenibili per rinforzare con qualità la rosa di Stefano Pioli. Innesti giovani per mantenere un gruppo fresco e di grande prospettiva. Charles De Ketelaere, Malick Thiaw e Aster Vranckx sono arrivati a Milanello per completare una rosa che aveva delle precise necessità.

Maldini e Cardinale milanlive.it 20220911
Maldini e Cardinale (©LaPresse)

E’ anche vero però che i tifosi sono rimasti ancora una volta delusi dal mancato acquisto di un esterno destro di qualità, uno che possa vantare maggiori abilità in corsa dribbling e gol di Alexis Saelemaekers e Junior Messias. A riscaldare il mercato estivo ci sono stati principalmente due nomi in tal senso. Hakim Ziyech e Marco Asensio! Due giocatori che hanno fatto sognare i supporters rossoneri. Conosciamo bene le qualità del marocchino e dello spagnolo, ma alla fine non c’è stato alcun affondo da parte di Maldini e Massara.

Il mancato trasferimento non la sta dicendo bene soprattutto a Marco Asensio che in questo inizio di stagione ha trovato davvero pochissimo spazio. Solo 19 i minuti giocati complessivamente tra campionato e Champions League. Lo spagnolo sta soffrendo parecchio il ruolo in secondo piano, e l’ultimo episodio lo dimostra alla grande!

Asensio, rabbia in panchina: il futuro è un rebus

Nella gara di Liga disputata oggi tra Real Madrid e Maiorca ancora una volta Carlo Ancelotti ha tenuto in panchina Marco Asensio. Stavolta il giocatore non l’ha presa affatto bene. Durante il secondo tempo era stato mandato a riscaldarsi, salvo poi non essere richiamato per entrare in campo. Al suo posto sono subentrati Camavinga, Modric, Nacho e Carvajal.

Marco Asensio
Marco Asensio (©LaPresse)

La reazione di Asensio è stata furiosa. L’esterno ha lanciato in aria la casacca per poi prendere a calci una bottiglia d’acqua. Ancelotti ha ovviamente notato la sfuriata del suo giocatore, e al termine della gara ha dichiarato di comprenderlo e di tenere a mente per il futuro la sua rabbia. Il tecnico ex Milan gli concederà più spazio? Staremo a vedere, ma al momento sembra a titoli di coda la storia di Marco Asensio con i Los Blancos. Ricordiamo che il suo contratto scadrà la prossima estate e lui sarà quindi libero di accasarsi a zero in un altro club.

Ma chissà che già gennaio non sia il momento giusto per un trasferimento. Il Milan, come circolato negli scorsi giorni, non perde di vista l’esterno destro spagnolo. Paolo Maldini è un suo grande estimatore e potrebbe tentare l’assalto anticipato a gennaio per battere la concorrenza e aggiudicarselo ad una cifra parecchio moderata. Su di lui pare ci sia anche il Newcastle United, un club che per disponibilità economica non ha problemi. Sarà ancora sfida di mercato tra rossoneri e Magpies?