L’allenatore lo ha già chiamato: Milan, il futuro è deciso

Un esterno offensivo sogna di proseguire la sua carriera in Premier League: il Milan ci aveva pensato, ma l’affare è molto complicato.

Tanti tifosi rossoneri speravano nell’ingaggio di una nuova ala destra d’attacco, ma sono rimasti delusi. Paolo Maldini e Frederic Massara non hanno preso un rinforzo in quel ruolo, non c’erano le condizioni economiche per fare un’operazione.

Maldini Massara
Paolo Maldini e Frederic Massara (©LaPresse)

Per settimane si è parlato dell’ipotesi Hakim Ziyech, fuori dai piani del Chelsea e che sembrava potesse arrivare in prestito negli ultimi giorni del calciomercato estivo. Però la trattativa non è mai partita. Anzi, il 29enne marocchino è stato più vicino al ritorno all’Ajax che a un approdo al Milan. Alla fine è rimasto a Londra.

Ziyech sarebbe stato un innesto di ottimo livello per Stefano Pioli, il quale dovrà andare avanti con Alexis Saelemaekers e Junior Messias almeno fino alla riapertura del mercato a gennaio. Il mister spera che ambedue i giocatori migliorino il loro rendimento rispetto alla passata stagione. In particolare il belga, che essendo più giovane ha maggiori margini di crescita.

Calciomercato Milan, futuro Asensio: andrà in Premier League?

Tra gli esterni destri offensivi accostati al Milan c’era anche Marco Asensio, in scadenza di contratto a giugno 2023. Il Real Madrid sperava di venderlo, ma l’elevato prezzo del cartellino (almeno 40 milioni di euro) ha scoraggiato tutte le pretendenti. Inoltre, va considerato lo stipendio del maiorchino: vuole più dei 5 milioni netti annui che percepisce in Spagna.

Marco Asensio
Marco Asensio (©LaPresse)

Asensio avrebbe voluto firmare un nuovo contratto con i blancos ed essere al centro del progetto, però Carlo Ancelotti preferisce altri calciatori. A gennaio 2023 potrebbe esserci la cessione e potrebbero bastare 25 milioni per comprarlo.

In Spagna il portale Todofichajes.com scrive che “dopo aver bocciato il Milan, ora l’Arsenal è ritenuto la meta preferita dell’esterno destro“. I Gunners hanno buoni rapporti con Jorge Mendes, agente del giocatore, e anche con il Real Madrid.

Mikel Arteta avrebbe già chiamato Asensio per convincerlo a unirsi al progetto. L’Arsenal può accontentare le sue richieste economiche e dargli spazio. In questo momento la Premier League sembra la destinazione più probabile per il maiorchino. I costi dell’affare appaiono troppo alti per il Milan, che anche con il cambio di proprietà vuole tenere d’occhio i conti del bilancio ed evitare spese esagerate.