Saelemaekers: “Posso giocare a sinistra”, Pioli: “Dest pronto a fare il titolare”

Stefano Pioli e Alexis Saelemakers presentano in conferenza stampa Milan-Dinamo Zagabria. Segui con LIVE tutte le dichiarazioni!

Vigilia di Milan-Dinamo Zagabria, match valevole per la seconda giornata dei gironi di Champions League. Si respira aria di concentrazione e ambizione a Milanello, dove stamane i rossoneri hanno svolto la consueta rifinitura pre-gara.

Pioli e Saelemakers milanlive.it 20220913
Pioli e Saelemaekers (acmilan.com)

C’è il grande obiettivo di fare risultato contro i croati e approfittare della familiarità e affetto di San Siro. La Dinamo come ben sappiamo ha stupito tutti battendo alla prima giornata il Chelsea dell’ormai ex Tuchel. La formazione di Ante Cacic ha dimostrato grande ritmo, con una notevole capacità di ribaltare il gioco e rendersi subito pericolosa.

Al Milan serve qualcosa in più rispetto alla discreta gara contro il Salisburgo. Stefano Pioli ha più volte sottolineato che quella contro gli austriaci non è stata una brutta gara, ma sicuramente si aspettava qualcosa in più dei suoi. Il pareggio è stato un risultato giusto, ma non soddisfacente!

Domani contro la Dinamo c’è tutta l’intenzione di far bene e conquistare tre punti che sarebbero fondamentali. Per la gara saranno indisponibili Ante Rebic e Divock Origi. Mentre è totalmente recuperato Rade Krunic. Alle 14.30 parlerà Stefano Pioli in conferenza stampa per presentare la gara. Il tecnico ci fornirà tutte le informazioni necessarie a capire come si presenta la sua squadra nello scontro di domani. Pioli nella conferenza sarà in compagnia di Alexis Saelemaekers.

Segui con noi LIVE tutte le dichiarazioni del mister e del suo giocatore.

Le parole di Alexis Saelemaekers

Sui gol in Europa League e Champions League: È vero che sogni sin da bambino di segnare gol in coppe europee. Ti da un’emozione importante, ma la cosa più importante adesso è giocare da squadra, giocare bene e vincere le partite”.

La concorrenza con Messias: Mi stimola molto la concorrenza con un grande giocatore come Junior Messias. Io faccio il possibile durante la settimana per stupire il mister, ma alla fine le scelte spettano a lui. Ma è bello e giusto avere concorrenza”.

Quello che serve per vincere: Penso che la tecnica e la tenacia devono essere le caratteristiche che ci contraddistinguono. Abbiamo fatto vedere sul campo che siamo una famiglia. Dobbiamo ascoltare quello che ci dice il mister in settimana e poi applicarlo nelle partite”.

Obiettivi: “Ora quello che mi interessa è fare il massimo per aiutare la squadra. Allenarmi al massimo e avere la mentalità giusta”. 

La partita contro il Salisburgo: Noi siamo sempre sereni. Vinciamo o perdiamo, può succedere anche di perdere. A noi interessa giocare al nostro livello, e come lo sappiamo fare. Siamo una squadra forte, non guardiamo mai indietro”.

Giocare a sinistra al posto di Leao: “Io non sono il mister, è lui che fa le scelte. Io le rispetto, e l’unica cosa che vorrei fare è giocare. Dove gioco non mi importa, darò sempre tutto”.

De Ketelaere: Charles lo vedo molto bene nella squadra. È arrivato tranquillo e sicuro delle sue capacità. Io l’ho aiutato sulle cose fuori campo. Sul campo lui sa cosa fare. Io so che è un gran giocatore e sono sicuro che può aiutare la squadra questa stagione”.

La scuola calcio belga: È una grande gioia giocare in una Nazionale così forte. Io sapevo già che nel mio paese c’erano giocatori davvero forti. Io sono fiero di giocare nel Milan e nel Belgio”.

Le parole di Pioli

Livello europeo diverso: Se noi giochiamo a livello alto, Italia o Europa non fa differenza. Se invece abbassiamo il livello si notano le diversità. Contro il Sassuolo non abbiamo giocato al nostro livello e si è visto. Domani domani tenere alto il livello in tutto. Mente, tecnica e tattica”.

Formazione migliore: Tutte le partite è sceso in campo per me il Milan migliore. Magari a volte ho sbagliato scelte, ma è chiaro che domani sera vedrete in campo i giocatori che stanno meglio. Abbiamo recuperato Krunic, non abbiamo Rebic e Origi”.

Origi: Non siamo preoccupati ma dispiaciuti si. È un peccato che non possa essere con noi. Mi auguro che dopo la sosta possa tornare ad essere disponibile”.

Problema Var: Quello che è successo l’ultima giornata è un pò spiazzante. È facile puntare il dito, ma bisogna puntare invece a perfezionare ed evitare gli errori”.

Leao già top player?: Si può sempre far meglio. Pretendiamo di più. Ma credo che Leao stia giocando ad un livello davvero alto e importante. È un punto di riferimento per la nostra manovra offensiva. Ovviamente le partite sono diverse, e lui dovrà essere bravo a fare le scelte giuste”.

De Ketelaere alternativa a Giroud in attacco: Giroud è contento di giocare sempre, ve lo assicuro. Charles sarebbe si una buona soluzione in alternativa a Olivier. In futuro potrebbe capitare, anche perchè De Ketelaere ha già giocato in quella posizione”.

Domani partita decisiva: ”La partita di domani sarà importante ma non decisiva. La stagione scorsa nonostante abbiamo vinto soltanto la penultima dei gironi abbiamo poi avuto la possibilità di giocarci il passaggio all’ultimo. Per questo dico che quella di domani non potrà essere decisiva. Chiaro che la Dinamo Zagabria è un’ottima squadra, lo abbiamo visto col Chelsea. Dobbiamo essere bravi noi”.

Dinamo squadra molto offensiva: ”È una squadra che segna in campionato una media di 3 gol a partita. Nel suo campionato comanda sempre il gioco. È una squadra tecnica, veloce, con due attaccanti con ottime qualità. È sicuramente una squadra difficile da affrontare”.

Difesa a 3: “Per le caratteristiche dei nostri avversari no. Poi per quello che riserverà la gara chissà che non potrei cambiare in corso. Poi per domenica può darsi, tutto è possibile”.

Sergino Dest titolare: “Si credo sia pronto. Tutti sono pronti a giocare dall’inizio. Sarà difficile per me fare le scelte per domani. Ma farò quelle che riterrò più adatto per l’impegno che ci aspetta”.