Scaroni: “Olimpiadi? Non posso lasciare il Milan”

Il Presidente del Milan ha fatto un’importante precisazione dopo essere stato confermato nel suo importante incarico nel club…

Ieri l’AC Milan ha reso ufficiale la nuova composizione del suo Consiglio d’amministrazione. Non c’è stata alcuna sorpresa, dato che era stato già anticipato come questo sarebbe stato formato da esponenti del gruppo Elliott e da esponenti del gruppo RedBird.

Paolo Scaroni
Paolo Scaroni (©LaPresse)

I nuovi membri sono Gerry Cardinale (capo RedBird), Alec Scheiner, Niraj Shah, Isaac Halyard. Sono rimasti invece a rappresentanza di Elliott Giorgio Furlani, Gordon Singer e Stefano Ciocirio. Molto importante la conferma nel Cda e nelle rispettive cariche di Ivan Gazidis e Paolo Scaroni. 

Il primo è rimasto dunque Amministratore Delegato del club rossonero, nonostante il suo contratto scada a novembre (è già pronosticato Furlani come suo sostituto). Il secondo ha rinnovato la sua importante figura di Presidente dell’AC Milan. Paolo Scaroni rappresenta una grande costante positiva per il club.

Solo il Milan per Scaroni

Arrivato nel 2017 con i cinesi, ha sempre onorato il suo ruolo e la sua fedeltà ai colori rossoneri. Non è un caso che nonostante siano cambiate le proprietà lui sia sempre rimasto all’interno. Erano circolate alcune voci secondo cui Scaroni avrebbe potuto lasciare il Milan e diventare Amministratore Delegato delle Olimpiadi invernali di Milano-Cortina. Ma proprio oggi il Presidente rossonero ha smentito tale ipotesi.

Nella lunga intervista rilasciata a GEA (Green Economy Agency), Scaroni ha affrontato il tema delle Olimpiadi, e quindi di come il suo nome era comparso nella lista dei possibili sostituti di Vincenzo Novari. Il Presidente ha ammesso di averne parlato direttamente col presidente del Consiglio Mario Draghi, ma ha subito negato tale eventualità, sottolineando il grande impegno rinnovato con l’AC Milan: “Non posso lasciare il Milan, proprio ieri mi hanno confermato presidente“.