Sorpresa nella notte: Pioli cambia, prima volta col Napoli

Per la prima volta contro il Napoli, Stefano Pioli utilizzerà il calciatore in una posizione diversa: cambia il sostituto di Rafael Leao

Poche ore e sarà Milan-Napoli. Stefano Pioli è pronto a sfidare Luciano Spalletti e i suoi uomini a San Siro. Un match importante, valevole per la settima giornata di Serie A.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (©LaPresse)

I rossoneri, come è noto, dovranno fare a meno di Rafael Leao, fermato dal giudice sportivo, dopo l’espulsione rimediata a Genova, contro la Sampdoria. Una doppia ammonizione che sta facendo ancora discutere.

Il portoghese è stato in questi mesi l’uomo in più del Milan e inevitabilmente la sua assenza peserà come un macigno. Pioli non si è certo fasciato la testa ed è pronto a sostituirlo al meglio. Ad inizio settimana si è parlato di un possibile cambio di modulo, un passaggio alla difesa tre così da permettere a Theo Hernandez di avvicinarsi alla porta. Un’idea ancora viva ma più a partita in corso.

Inizialmente si partirà con il solito 4-2-3-1. L’interrogativo durante tutta la settimana è stato chiaramente legato al sostituto di Rafael Leao. Ieri in conferenza stampa Pioli ha lasciato intendere che avrebbe puntato su Alexis Saelemaekers come esterno di sinistro ma verosimilmente non sarà così.

Nella notte le news si sono fatte sempre più insistenti. Il tecnico appare intenzionato a rilanciare dal primo minuto Rade Krunic. Un’ipotesi di cui vi abbiamo parlato ieri e che nelle ultime sta trovando sempre più conferma: con il bosniaco a sinistra, il belga è pronto a traslocare sulla destra. Fuori dunque Junior Messias. Al centro più Charles De Ketelaere che Brahim Diaz. In avanti chiaramente Olivier Giroud.

Nessun dubbio

Non ci sono dubbio per quanto riguarda il resto della formazione, con Mike Maignan tra i pali, difesa a quattro, da destra verso sinistra con Davide Calabria, Pierre Kalulu, Fikayo Tomori e Theo Hernandez. A centrocampo Bennacer con Tonali.

4-2-3-1-: Maignan; Calabria, Kalulu, Tomori, Theo Hernandez; Bennacer, Tonali; Saelemaekers, De Ketelaere; Krunic (Messias); Giroud