“Mai pensato di partire”, Milan e Ancelotti spiazzati

Marco Asensio ormai da mesi viene accostato al Milan. Oggi il calciatore ha parlato della sua difficile situazione e del rinnovo col Real Madrid!

I tifosi rossoneri hanno avuto un grande sogno estivo dal nome Marco Asensio. Le voci pre-mercato di un contatto concreto tra Paolo Maldini e l’entourage dello spagnolo avevano infiammato l’ambiente rossonero. Come risaputo, Marco ha un contratto in scadenza nel 2023 col Real Madrid, e da tempo non c’è traccia di rinnovo.

Carlo Ancelotti
Carlo Ancelotti (©LaPresse)

La sua estate è stata turbolenta, piena di voci di mercato che lo hanno accostato a diversi club. Arsenal, Milan e Newcastle United le più quotate. Si pensava che Asensio potesse davvero arrivare in rossonero e rinforzare con estrema qualità la debole fascia destra d’attacco di Stefano Pioli. C’è stato un momento in cui l’operazione sembrava fattibile!

Alla fine, però, Asensio si è confermato soltanto un sogno per i tifosi, ed è rimasto a vestire la camiseta blanca in questa stagione. Lo spagnolo continua però a non vivere momenti tranquilli. Poco lo spazio concessogli da Ancelotti in questo inizio, anche se Marco dimostra sempre grande forza quando chiamato in causa. L’ultimo gol da subentrato nel match di Champions League contro il Celtic.

La sua classe è indiscutibile, ma le alte richieste per il rinnovo e l’acquisto di nuovi giocatori da parte del Real Madrid lo hanno posto in secondo piano. Cosa ne sarà del suo imminente futuro? Addirittura, pare che adesso anche il Barcellona sia sulle sue tracce. Per quanto concerne il Milan, è quasi scontato che la prossima estate, con più fondi a disposizione, Maldini piazzerà il grande colpo per la destra dell’attacco. Ma sarà Marco Asensio? Al momento è difficile fare previsioni.

Intanto il giocatore ha raccontato la sua difficile estate e il suo presente turbolento in un’intervista. Importante il focus sul rinnovo.

Asensio: “Le cose possono cambiare velocemente”

Intervistato ai microfoni di Partidazo de la Cope, Marco Asensio ha innanzitutto parlato della sua estate travagliata, piena di voci di mercato: “Agosto è stato un mese difficile, strano, ma la decisione è stata presa e sono felice di essere al Real. C’erano tante opzioni, ma in nessun momento ho davvero pensato di poter partire”.

Questa dichiarazione di Asensio lascia un pò sbigottiti, dato che anche Carlo Ancelotti aveva lasciato intendere che il giocatore poteva presto trasferirsi.

Marco Asensio
Marco Asensio (©LaPresse)

Lo spagnolo ha spiegato cosa lo ha spinto a rimanere al Real Madrid nonostante tutto, e ha chiamato in causa proprio il suo mister: “La fiducia di Ancelotti è stata fondamentale. Continuo a credere di poter aiutare il Real e con il Real Madrid vogliamo continuare a vincere titoli”.

Marco non ha negato la forte possibilità di lasciare Madrid, anzi ha proprio ammesso di pensare da tempo di lasciare: “Da quanto penso di andar via? Non so dire una data precisa, ma le opzioni escono, escono…Alla fine, non è una decisione che dipende solo da me, ci sono cose che si devono discutere con la società, con l’allenatore e con me”.

Infine, Asensio ha fatto una precisazione sul rinnovo. Tutto può succedere: “Per quanto riguarda il rinnovo, vedremo cosa accade… Non si sa mai, nel mondo del calcio le cose possono cambiare velocemente. Non posso dire altro perché non so davvero cosa accadrà”.