Milan, Sacchi spiazza: “Leao e Gullit? C’è una cosa che li avvicina”

Grandi elogi per Rafael Leao da due personalità celebri del mondo Milan. Le parole di Sacchi e Gullit rendono fiero il giocatore e tutti i tifosi…

Rafael Leao si sta confermando la stella più luminosa del Milan e assai probabilmente dell’intera Serie A. Da due stagioni ha dimostrato di aver fatto il tanto atteso salto di qualità. Più maturo, più continuo, più forte fisicamente. Il portoghese si avvicina tanto al fuoriclasse che ogni squadra vorrebbe.

Leao e Gullit
Leao e Gullit (©LaPresse)

Velocità, dribbling, gol, quanta classe è Leao! Il Milan lo sa bene, e sta lavorando sodo per ottenere il fatidico rinnovo di contratto. Nel frattempo le big d’Europa si sono accorte di lui. Real Madrid, Barcellona, Manchester City, Paris Saint Germain e Chelsea. A turno le più grandi hanno bussato alla porta del Milan. Adesso sono i blues a voler fare sul serio.

Il Diavolo ha l’obbligo di provare in tutti i modi a blindare il suo giocatore. È una rarità poter contare in squadra su un giocatore del genere, con un potenziale così immenso. A rendere dimostrazione dell’importanza di Leao sono state le parole di due grandissimi del mondo Milan. Arrigo Sacchi e Ruud Gullit.

Sacchi: “Leao assomiglia a Ruud”

Presenti al Festival dello Sport di Trento, Arrigo Sacchi e Ruud Gullit hanno soprattutto affrontato temi legati al Milan, sia del passato che del presente. Inevitabile la domanda su Rafael Leao. E chi se non un attaccante come Ruud Gullit poteva essere chiamato in causa a dare un giudizio sul portoghese? All’ex stella rossonera è stato chiesto se Rafael assomiglia a quell’olandese che dava spettacolo a cavallo tra gli anni ‘80 e ‘90.

leao
Rafael Leao (©LaPresse)

Il Milan ha bisogno di un fuoriclasse, di qualcuno che dà un extra. Leao lo è. In passato in Italia ogni squadra ne aveva due, tre o quattro, oggi vanno tutti in Inghilterra” ha detto Ruud, sottolineando quanto adesso è raro e unico poter avere in squadra giocatori dal calibro e dalle caratteristiche di Leao.

In maniera stupefacente, quando è stato chiesto ad Arrigo Sacchi del portoghese, questo lo ha paragonato per alcune doti proprio a Gullit: “Leao ha una velocità che si avvicina molto a quella di Ruud, che però secondo me è più forte fisicamente. Il temperamento è un fatto genetico, o ce l’hai o non ce l’hai. Spero lui ce l’abbia. Come qualità tecnica è bravo, dipende da lui”.

I giudizi sono tutti positivi e di grande elogio a Rafael Leao. Si spera per questo che possa continuare a crescere e ad affermarsi al Milan. Paolo Maldini d’altronde ha parlato chiaro. “Se vuole diventare più forte deve rimanere con noi. Ma ovviamente le cose si fanno in due”.