Cassano e l’assurda teoria su Inzaghi: “Non sapeva giocare a calcio”

L’ex fantasista ha criticato lo stile di gioco di un altro ex campione rossonero: “Giocava alla carlona”

Come abbiamo avuto modo di vedere negli ultimi anni, Antonio Cassano da opinionista, sia alla Bobo Tv che alle interviste, non si fa certo problemi ad esprimere giudizi e a sparare a zero su giocatori e allenatori, anche se questi hanno dimostrato con i fatti di essere fra i migliori.

E’ successo con un allenatore del calibro di Carlo Ancelotti, definito fortunato, e persino con il cinque volte pallone d’oro Cristiano Ronaldo. I numeri e i trionfi in carriera non vengono minimamente presi in considerazione dall’ex talento barese, che esprime le proprie preferenze in base ad altri parametri, più legati all’estetica di questo sport.

Stavolta Cassano ha sparato a zero su un altro ex rossonero che in carriera ha vinto tantissimo e fatto le fortune del Diavolo. Parliamo di Filippo Inzaghi, l’attuale tecnico della Reggina, che può vantare un bottino da più di 300 gol in carriera. A Cassano però il suo modo di giocare non è mai piaciuto e a voluto sottolinearlo a Muschio Selvaggio.

Queste le sue parole alla trasmissione condotta da Fedez: Pippo Inzaghi giocava alla carlona e segnava solo perché aveva dei fenomeni attorno, ma non sapeva giocare a calcio. Haaland è uguale. Benzema e Lewandowski sanno giocare a calcio, lui no. E’ solo un grande goleador”.