Svolta Leao, super offerta del Milan: parti più vicine

Secondo TuttoSport è cambiata l’aria che si respira in Casa Milan. Adesso c’è più ottimismo e le parti sono più vicine per la riuscita della trattativa! Le ultime…

Il rinnovo di Rafael Leao continua a tenere sulle spine l’ambiente rossonero e tutti i suoi tifosi. Pensare di perdere il portoghese vale come un colpo al cuore. Il club sa bene l’importanza di questo giocatore nel gruppo Milan e in generale nei meccanismi di gioco di Stefano Pioli. La volontà primaria rimane quella di fare il possibile per prolungare il contratto di Rafael, anche se ovviamente gli ostacoli non mancano.

Rafael Leao

Come dichiarato qualche giorno fa da Paolo Maldini, Leao vuole rimanere al Milan. Sa che è la cosa più giusta, ma servono le condizioni necessarie affinché questo avvenga. Condizioni di natura economica! Il contenzioso legale che il giocatore deve allo Sporting Lisbona ha nettamente complicato tutto. Ma il rinnovo è ancora possibile, anzi. E’ il grande desiderio di tutte le parti.

Leao, “è cambiata l’aria”: l’offerta può convincere

Stamane arrivano notizie positive in merito al rinnovo di Rafael Leao col Milan. Difatti, come riportato da TuttoSport, a Casa Milan adesso si respira un’aria diversa. Il motivo è semplice. Il Club rossonero è ora disposto a mettere sul piatto del portoghese 6 milioni di euro più bonus per ottenere il suo prolungamento di contratto. Sappiamo come l’entourage di Leao sia fermo sulla richiesta di 7 milioni, ma con i bonus non sarà difficile accontentare la controparte.

Maldini Massara
Paolo Maldini e Frederic Massara (©LaPresse)

Tutti nel club sanno che per Rafael vale la pena fare uno sforzo economico e politico. Garantire una tale cifra all’attaccante potrebbe significare che le richieste degli altri rossoneri aumentino in poco tempo. Il rischio c’è! Ma anche a Milanello sono tutti consapevoli che Leao è un elemento della rosa diverso, particolare ed essenziale. Paolo Maldini e Frederic Massara vogliono quindi accelerare i tempi di rinnovo. Non dimentichiamo che le minacce inglese sono dietro l’angolo.

Chelsea e Manchester City potrebbero fare sul serio, già a gennaio, se il rinnovo non sarà ancora arrivato!