Leao slalomista, Rebic cecchino: le pagelle di Empoli-Milan 1-3

I voti e le pagelle assegnate dalla nostra redazione ai calciatori del Milan, dopo la vittoria meritata di ieri contro l’Empoli al Castellani.

Un successo importante, arduo ma meritato. Il Milan ha saputo soffrire ad Empoli e vincere col punteggio di 3-1, anche quando il successo sembrava un’utopia.

Empoli-Milan (©LaPresse)

Vittoria doppiamente gioiosa. Sia perché in classifica conferma come il Milan possa essere sempre in lizza per il titolo, sia perché arrivata nonostante l’emergenza infortuni.

Andiamo ora a vedere come hanno giocato individualmente gli effettivi a disposizione di mister Pioli, al termine della quinta vittoria stagionale.

Voti e pagelle dei calciatori del Milan

TATARUSANU 6 – Un’importante parata su Bajrami, un piazzamento meno efficace sulla punizione dell’1-1. La prima da titolare scorre via senza troppe luci né esagerate ombre.

CALABRIA 6 – Buon inizio gara, intraprendente e voglioso. Si arrende all’ennesimo infortunio muscolare della stagione. Dal 39′ KALULU 6,5 – Si applica da terzino destro, ma il meglio lo regala ormai sempre da centrale.

KJAER 5,5 – Non commette errori o distrazioni gravi, ma Lammers e Satriano sembrano tenerlo sempre sulle spine. Dal 73′ DEST 6 – Nessun guizzo degno di nota, ma tiene bene la posizione.

BALLO-TOURE 7 – Fino al 93′ minuto la sua partita era stata ampiamente sufficiente, ma priva di soluzioni alla Theo. Il gol in spaccata, da centravanti vero, lo rende un idolo per tempismo e prontezza.

TONALI 7,5 – Corre, si batte, è ovunque. Commette qualche sbavatura, ma perdonabile. La rimessa laterale ‘furba’ dello 0-1 è frutto anche di intelligenza calcistica assoluta. Chiude meritatamente con la fascia di capitano del Milan.

tonali
Sandro Tonali (©LaPresse)

BENNACER 5,5 – Generoso ma più spremuto del solito, colpa delle fatiche con la sua Algeria. Il fallo al limite dell’area regala la punizione dell’1-1 all’Empoli.

SAELEMAEKERS 6,5 – Tra i più brillanti ad inizio gara, creandosi due spunti invitati e altrettante palle gol cestinate. Si arrende ad una torsione del ginocchio. Dal 33′ KRUNIC 6 – Il jolly tuttofare stavolta si piazza da esterno destro offensivo. Abnegazione ma poco da segnalare.

DE KETELAERE 5,5 – Solo un paio di accelerazioni da ricordare, ma poco altro. Appare voglioso ma allo stesso tempo sbrigativo e frettoloso. Dal 73′ BRAHIM DIAZ 6,5 – Non entra direttamente nelle azioni dei gol, ma è innegabile che la verve dello spagnolo renda il Milan più pericoloso.

LEAO 8 – Slalomista, anche su un terreno di gioco non eccelso come quello del Castellani. Si prende le pause, ma quando decide di partire è imprendibile. L’assist a Rebic è magia, il tocco sotto del 3-1 finale è poesia.

GIROUD 6 – Gioca più lontano dalla porta, ma a volte occupa spazi che non gli competono. Bella la punizione che si stampa sulla traversa. Dal 73′ REBIC 7 – Un pallone toccato, un gol. Nonostante gli infortuni resta una risorsa utile nei momenti di difficoltà.