Milan, grande colpo mancato: “È saltato tutto per il cambio di proprietà”

L’allenatore ha fatto una clamorosa rivelazione in conferenza stampa. È stato vicino alla panchina del Milan qualche anno fa…

Nel 2016 il Milan di Berlusconi si apprestava ad assumere connotati cinesi. Fu proprio quello l’anno in cui il Presidente Silvio decise di cedere la maggioranza delle quote a Li Yonghong. Da lì, il Diavolo ha passato un lungo periodo di ombre. Un letargo durato sino al 2021.

Casa Milan
Casa Milan (©LaPresse)

Nello stesso, il 2016, il Milan assumeva nella sua panchina Vincenzo Montella, il primo allenatore campano della storia del club. Erano i rossoneri di Carlos Bacca e di un giovanissimo Donnarumma in porta. Anni sfortunati, anche se in quella stagione il Milan si aggiudicò la Supercoppa Italiana. 

Ancora nel 2016, però, prima dell’arrivo di Montella in rossonero, un altro allenatore sembrava destinato alla panchina del Milan. Lo ha rivelato lui stesso in conferenza stampa.

Pellegrini: “Il cambio di proprietà mi ha spinto verso la Cina”

Staserà andrà in scena una bella sfida dal sapore europeo. Difatti, la Roma di Mourinho affronterà il Real Betis di Manuel Pellegrini in Europa League. L’allenatore cileno si è raccontato in conferenza stampa in vista della gara. Focus sulle sue origini italiane, prettamente romane.

Manuel Pellegrini
Manuel Pellegrini (©LaPresse)

Manuel Pellegrini può essere considerato un ottimo allenatore passato anche da panchine molto importanti nel corso della sua carriera, tra cui Real Madrid e Manchester City. Mai l’Italia però è stata nel suo destino, nonostante le sue origini. Ma nel anni fa c’è stato molto vicino.

Proprio nel 2016, l’anno del passaggio ai cinesi, Pellegrini era stato ad un passo dalla panchina del Milan“Nel 2016 sono stato vicino a Milan, ma poi c’è stato un cambio di proprietà che mi ha spinto verso la Cina” ha dichiarato il tecnico, svelando così un retroscena inaspettato.