Albertini non ha dubbi: “Il futuro del Milan si fonda su tre giocatori”

Demetrio Albertini ha rilasciato una lunga intervista a La Gazzetta dello Sport. Focus ovviamente sul Milan! L’ex è convinto che il successo del club dipenderà dalla presenza di tre rossoneri!

Bella e dettagliata intervista di Demetrio Albertino a La Gazzetta dello Sport. L’ex stella del Milan ha toccato diversi temi in ambito rossonero. Importanti le sue dichiarazioni su Rafael Leao, e su quanto il rinnovo del portoghese sia essenziale per il club e tutta la squadra.

Demetrio Albertini
Demetrio Albertini (©LaPresse)

Secondo Demetrio, Leao è un giocatore diverso da tutti, e la questione rinnovo deve essere gestita in maniera nettamente diversa rispetto a quanto fatto con Donnarumma, Calhanoglu e Kessie. Il motivo è semplice secondo Albertini: “Per Leao vale una regola fondamentale sul mercato: puoi sbagliare a comprare un giocatore, ma non puoi sbagliare a vendere. Il Milan ha saputo sostituire Donnarumma, con Maignan che si è rivelato straordinario, ma in questo momento è dura trovare in giro un calciatore che abbia gli stessi colpi di Leao”.

Parole chiarissime e assolutamente condivisibili quelle dell’ex centrocampista, che inoltre ha voluto sottolineare come il successo degli anni avvenire del Milan dipenderà dalla presenza di tre giocatori: “Lui, Tonali e De Ketelaere sono il futuro della squadra”. Probabilmente, Demetrio Albertini ha dimenticato a menzionare Theo Hernandez, e molti saranno contrari all’osservazione sul belga. Ma in ottica futura c’è la certezza che Charles De Ketelaere possa diventare decisivo e dare sfogo a tutto il suo talento.

Maldini e Pioli non hanno dubbi!