Milan, accelerata improvvisa: nuovo incontro a metà settimana, i dettagli

Il Milan stasera è impegnato nella trasferta di Verona, valevole per la decima giornata del campionato di Serie A, ma mentre la squadra di Pioli è concentrata sul campo, la società deve prendere in esame anche altre questioni.

Maldini, Massara e Pioli
Maldini, Massara e Pioli (©LaPresse)

Una delle situazioni più delicate e che sono in cima all’agenda di Maldini e Massara è ovviamente quella relativa la rinnovo del contratto di Rafael Leao, che scade nel giugno del 2024. L’urgenza c’è perché il portoghese si sta confermando sui livelli pazzeschi dell’anno scorso e i top club europei, che si sono già mossi in estate, torneranno sicuramente alla carica nei prossimi mesi.

Secondo quanto riporta il Corriere della Sera, a metà della prossima settimana è in programma un nuovo incontro a riguardo. L’obiettivo che ha in mente la dirigente rossonera è quello di chiudere il discorso e trovare un accordo con l’entourage del giocatore prima che prenda il via il Mondiale, nel quale ovviamente Leao sarà protagonista con il suo Portogallo. Il progetto di chiudere in così poco tempo appare però decisamente utopico.

Leao non abbassa le pretese: lo spettro Psg è sempre in agguato

Il quotidiano fa il punto della situazione e spiega che uno dei problemi nella trattativa riguarda il 16,5 milioni di euro che l’ex Lille deve pagare allo Sporting Lisbona. L’attaccante si augura che sia il club a occuparsi della vicenda, o quantomeno a contribuire al pagamento. A tutto questo però si aggiunge infatti che il suo procuratore, il potente Jorge Mendes, non fa sconti e non scende dalla richiesta di 7 milioni di euro all’anno.

Intanto, dopo l’assalto del Chelsea nel finale della sessione estiva di mercato, adesso incombe l’incubo Psg. Il club parigino è in rottura con Kylian Mbappe e Campos avrebbe pensato al talento del Milan per sostituire l’asso francese. Ovviamente il Psg potrebbe mettere sul piatto cifre esorbitanti e a quel punto la situazione si complicherebbe ulteriormente.