Milan, il giorno della verità: Pioli incrocia le dita

Il Milan è reduce dal successo contro il Verona. Ora testa al Monza. Il match è in programma sabato in serata

Il successo è arrivato solo nel finale grazie a Sandro Tonali. Il Milan contro il Verona è apparso un po’ in affanno ma è riuscito comunque a portare a casa i tre. Ora testa al Monza.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (©LaPresse

La squadra di Stefano Pioli avrà una settimana per ricaricare le pile e preparare le prossime partite. Dal match di sabato prossimo contro gli uomini di Palladino, il Diavolo tornerà a giocare ogni tre giorni. Servirà dunque l’apporto di tutti per affrontare al meglio il calendario che porterà alla pausa per le Nazionali.

Un calendario, che non prevede sfide alle big ma bisognerà affrontare match decisivi, come quelli in Champions League, contro Dinamo Zagabria e Salisburgo, e insidiosi a partire da quello contro il Monza.

Avere tutti gli elementi a disposizione sarebbe fondamentale. Stefano Pioli, come è noto, ha perso per tutto il 2022 ben quattro elementi Zlatan Ibrahimovic, Alessandro Florenzi, Davide Calabria e Alexis Saelemaekers. 

Milan, tre verso il rientro: il punto

Maignan
Maignan (©LaPresse)

In infermeria ci sono anche Charles De Ketelaere, Simon Kjaer e Mike Maignan. Oggi la squadra non si allena. Usufruirà di una giornata di riposo ma non è da escludere che qualcuno si rechi a Milanello per qualche seduta di massaggi o allenamenti individuali.

Sarà domani il giorno della verità. Pioli capirà se i tre calciatori saranno pronti per essere a disposizione per la sfida ai brianzoli. Si spera soprattutto di riavere l’estremo difensore francese.

La sua assenza si è fatta sentire parecchio, con un Tatarusanu che non è apparso all’altezza della situazione. Riaverlo in campo per scaldare i guanti in vista del decisivo match contro la Dinamo Zagabria sarebbe fondamentale.