“Cristiano Ronaldo offerto al Milan”: bomba dalla Spagna

Dalla Spagna giungono conferme sul fatto che Jorge Mendes abbia proposto Cristiano Ronaldo anche al club rossonero in vista del mercato di gennaio.

Ormai è rottura tra il Manchester United e Cristiano Ronaldo. Essere rientrato nello spogliatoio prima della fine della partita contro il Tottenham ha provocato delle conseguenze. L’allenatore Erik ten Hag non lo ha convocato per il match successivo contro il Chelsea, una punizione corretta per quel comportamento. Anche se il giocatore è stato reintegrato per l’impegno di Europa League contro lo Sheriff, ormai le parti sperano di lasciarsi quanto prima.

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo (©LaPresse)

CR7 vuole andarsene e i Red Devils sono disposti ad assecondarlo. Già nella scorsa sessione estiva del calciomercato c’era la volontà reciproca di dirsi addio, ma la mancanza di offerte ritenute congrue ha impedito il trasferimento. L’attaccante portoghese spera che la situazione cambi nel 2023.

Il suo auspicio è quello di trovare una nuova sistemazione già a gennaio. Jorge Mendes è al lavoro per piazzare il suo assistito, cosa tutt’altro che semplice. Il suo elevato stipendio è un ostacolo non di poco conto e complica ogni trattativa.

Cristiano Ronaldo, Jorge Mendes ci ha provato anche con Maldini

In Spagna i colleghi di Defensa Centrali scrivono che Mendes sta girando “come un matto” per cercare una squadra a Cristiano Ronaldo per gennaio. Gli ultimi contatti sono stati con Arsenal, Chelsea, Newcastle United, Napoli e Roma. La fonte riferisce che in precedenza ci ha provato anche con Inter e Milan.

Jorge Mendes
Jorge Mendes, agente di Cristiano Ronaldo (©LaPresse)

Non ci sarebbe stato alcun contatto con il Real Madrid, invece, visto che i blancos hanno da tempo chiuso a ogni ipotesi di ritorno. Anche se CR7 immagina di tornare a vivere in Spagna in futuro, non ci sono possibilità di rivederlo nella squadra allenata oggi da Carlo Ancelotti.

E non sembrano esserci neppure chance di vederlo con la maglia del Milan addosso. La società rossonera ha una politica chiara sugli ingaggi ed è impensabile che possa arrivare il campione portoghese alla corte di Stefano Pioli. I sondaggi di Mendes con Paolo Maldini e Frederic Massara non saranno serviti a nulla.