Milan, la firma dopo i Mondiale: è tutto deciso

I giornali celebrano ancora l’attaccante. Il Milan ha voglia di proseguire con lui: la firma arriva dopo il Mondiale. Ecco le ultime news

E’ il giocatore del momento. Mercoledì contro il Salisburgo è stato il vero trascinatore della squadra di Stefano Pioli. Come accaduto tante volte, lo scorso anno, Olivier Giroud si è caricato il Milan sulle spalle.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (©LaPresse)

E’ stato il francese a sbloccare il match, poi l’assist per il gol di testa di Rade Krunic, prima della doppietta personale. Giroud è il centravanti delle grandi notti, che non fallisce mai. Quello che sai che la metterà dentro quando conta per davvero. Non è un caso che i successi decisivi dello scorso anno contro Inter, Napoli e Sassuolo portano la sua firma.

Giroud ha 36 anni ma è integro fisicamente e non ha alcuna intenzione di fermarsi. La sua prima parte di stagione è stata praticamente perfetta. In diciassette partite stagionali ha già messo a segno otto gol, quattro in Champions League e quattro in Serie A. Ci sono anche quattro assist suddivisi equamente.

Giroud, come detto, è il calciatore dalle reti pesanti, non è un caso che sia stato protagonista delle ultime sfide in Europa, contro Dinamo e Salisburgo. In campionato i gol sono arrivati anche contro Inter e Napoli.

Milan-Giroud, presto un nuovo sì: attesa per la firma

Olivier GIroud
Olivier Giroud (©LaPresse)

Stamani, come successo ieri, La Gazzetta dello Sport, celebra il bomber francese e conferma come per il rinnovo sia solo questione di tempo. Come scritto, il Milan e Olivier Giroud hanno intenzione di andare avanti insieme, almeno per un’altra stagione. Ma non c’è fretta, la firma potrebbe arrivare dopo il Mondiale, che il francese si sta meritando sul campo e che ha gran voglia di giocare, o all’inizio del 2023. Presto dunque il club rossonero e l’ex Chelsea si diranno ancora una volta sì