Milan, il giudizio dell’ex: “Rossoneri poco concreti. Rebic è un animale ma…”

L’ex difensore dei rossoneri ha parlato del campionato in corso e delle possibilità del Diavolo, soffermando poi sul connazionale

In questa pausa dei campionati le attenzioni sono focalizzate sul Mondiale in Qatar e su chi potrà arrivare in fondo nella competizione. In tanti quindi hanno detto la loro sulle favorite al successo finale.

Ha espresso il suo parere anche Ivan Strinic ai microfoni di SerieAnews.com. L’ex terzino del Milan ha parlato del Mondiale e della sua Croazia, finalista nel 2018 in Russia, ma si è poi soffermato anche sul campionato italiano e sulle sue due ex squadre in particolare, Napoli e Milan.

Queste le sue dichiarazioni: “Seguo il campionato e il Napoli mi ha sorpreso e mi fa piacere che l’abbia fatto. Ha cambiato cinque titolari e non è poco. Gioca il miglior calcio della Serie A. Juventus, Inter e Milan non giocano benissimo. I rossoneri sono meno concreti dell’anno scorso, però dopo questa sosta non si sa come si ritornerà e cosa succederà”.

Strinic elogia le qualità del connazionale Rebic

Strinic ha poi parlato anche del suo ex compagno di nazionale, il rossonero Ante Rebic, e della sua stagione: “Ho sentito Ante, ha avuto dei problemi fisici, mi pare due infortuni, uno alla schiena e poi un problema muscolare. E’ stato un po’ ferma, ma adesso è tornato e sta bene. Lui è forte, è un animale, ma può succedere”.

E ancora in aggiunta sulla grande concorrenza nell’attacco rossonero: “E’ forte forte, ma quando giochi al Milan non è facile essere titolari. Ci sono tanti giocatori forti davanti e se perdi posizioni è difficile tornare a giocare subito. Però secondo me lui ha il suo posto al Milan e deve giocare in rossonero. Non è un numero nove ma ha fatto tanti gol in quel ruolo”.