Milan, Galliani svela un altro aneddoto: “Mi disse che doveva andar via perché…”

Lex amministratore delegato dei rossoneri ha raccontato un’altra curiosità sul suo passato come dirigente del Diavolo

Ogni tanto Adriano Galliani è solito soffermarsi sul suo grande passato al Milan come amministratore delegato e raccontare curiosi aneddoti legati alla sua lunga e vincente esperienza in rossonero. L’ultimo retroscena lo ha svelato come ospite del film prodotto da Dazn, “Stavamo bene insieme”, che racconta alcuni anni del passato del Diavolo.

In questa occasione l’attuale dirigente del Monza si è soffermato su un grande giocatore come il trequartista portoghese Rui Costa. In quegli anni il potenziale della rosa del Diavolo era immenso e, anche dopo i grandi trionfi, il club continuava ad investire sul mercato per rinforzare ancora la squadra e continuare a dominare in Italia e in Europa.

Galliani allora ha raccontato: “Ricordiamoci che vinciamo la Champions a Manchester con Rui Costa, grandissimo giocatore. Dopo un mese circa, Rui Costa mi telefono e mi dice: ‘Questo è più forte di me, me ne devo andare’. Kakà…pazzesco”. In quell’estate l’addio non si consumò, perché Rui Costa ha militato nelle fila rossonere fino al 2006, prima di tornare al Benfica. Per ben tre anni quindi Rui Costa ha giocato assieme a Kakà.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)