De Ketelaere centravanti in Salernitana-Milan: perché può funzionare e perché no

Salernitana-Milan è il primo banco di prova del nuovo anno rossonero: Pioli proverà ad introdurre CDK punta: ma può davvero funzionare?

Il Mondiale in Qatar sta per volgere al termine e con esso la lunga sosta che, alla 15esima giornata di campionato, ha fermato la Serie A. Il 4 gennaio le squadre torneranno a calcare i campi da gioco: il Milan dovrà tentare il tutto per tutto per la rincorsa al Napoli, capolista solitario, cercando una difficile rimonta.

Charles De Ketelaere Milan
Pioli può impiegare Charles De Ketelaere come prima punta in Salernitana-Milan – MilanLive.it

Il primo banco di prova del nuovo anno rossonero sarà quello di Salerno, dove lo scorso anno il Milan regalò ben due punti ai campani. Questa volta non ci dovranno essere errori: i ragazzi di Pioli dovranno dare più del 100% per portare a casa la gara. Proprio in quell’occasione ci sarà una novità tattica: Charles De Keteleare verrà lanciato dal primo minuto come centravanti.

Salernitana-Milan: rossoneri in cerca di rivalsa

Il Milan, che l’anno scorso ha perso ben due punti contro la Salernitana all’Arechi, pareggiando 2-2,  questa volta non dovrà sbagliare. Rossoneri in cerca di rivalsa proprio come in “neo-acquisto”, Charles De Ketelaere. Il riscatto del belga sembra essere una chimera: chissà che, proprio contro i campani, CDK, trovi la sua dimensione e la sua definitiva rivalsa. Il classe 2001, dopo aver ampiamente smaltito la delusione Mondiale con il Belgio – uscito alla fase a gironi dopo essere stato definito uno dei grandi favoriti della competizione – ha sicuramente come obiettivo primario quello di prendersi il Milan nel 2023.

Le carte dell’atleta sono tutte in regola: estro, fantasia, tecnica e giocate da campione. Le prestazioni fino ad ora, però, hanno detto il contrario. Il numero 90 del Milan ha tenuto per sé i suoi numeri migliori, mostrando in campo performance decisamente al di sotto delle aspettative, soprattutto in fase realizzativa: CDK è ancora a zero reti stagionali. Troppo poco per un giocatore pagato circa 30 milioni di euro, acquistato per fare il titolare e alzare il livello della rosa, e finito a fare la seconda scelta di un Brahim Diaz particolarmente ispirato. Così come per lo spagnolo, la società è fiduciosa e vuole aspettarlo: magari il tempo darà le giuste risposte. Pioli, però, non sembra intenzionato ad aspettare il fato: il tecnico parmigiano vuole essere l’artefice del destino rossonero. Con ogni probabilità, proprio contro la Salernitana, spedirà il belga in campo nel ruolo di centravanti al posto di Giroud.

Charles De Ketelaere Milan
Pioli può impiegare Charles De Ketelaere come prima punta in Salernitana-Milan – MilanLive.it

Bomber CDK: ma può davvero funzionare?

Rivalsa e riscatto: due termini che dovranno far scattare qualcosa nella testa di Charles De Ketelare. La sua prima occasione utile sarà, quindi, a Salerno dove il Milan arriverà con gli attaccanti contati. Origi e Ibrahimovic sono ko, Lazetic non ha ancora raggiunto la forma ideale e Giroud necessiterà di qualche giorno per recuperare le fatiche della Coppa del Mondo.  Sicuramente quello di centravanti non sarebbe un ruolo inedito per il classe 2001: in Belgio, al Club Bruges, il ragazzo ha giocato in quel ruolo quasi 50 partite segnando 16 gol.

Ma può davvero funzionare? De Ketelaere ha dalla sua parte la tecnica, un piede educato e la rapidità per giocare in quel ruolo: sponde da centravanti e velocità per innescare dei fraseggi con gli esterni. Tuttavia le difese in Serie A sono molto difficili da eludere senza un’ottima “esplosività“: Giroud, Origi e Ibra hanno dalla loro un fisico possente, che gli consente di giocare da unica punta. CDK, farebbe molta fatica da questo punto di vista: il belga esprime il suo meglio lontano dalla porta, e con la palla a terra, libero di svariare: insomma nel ruolo di trequartista puro. Tuttavia non è da sottovalutare il fattore motivazionale: il ragazzo è in cerca di riscatto e con un mentore come Pioli può davvero dare il suo massimo anche fuori ruolo.