Milan-Roma, Pioli: “Meritavamo di vincere. Ci siamo incasinati la vita da soli”

Le parole di Stefano Pioli al termine di Milan-Roma, match pareggiato questa sera a San Siro tra i rossoneri ed i giallorossi.

Il Milan ha gettato via una grande occasione. In vantaggio per 2-0 sulla Roma in casa, ha avuto il demerito di mollare la presa sul match e farsi rimontare nel giro di 5 minuti.

Pioli Milan-roma
Pioli nel post-partita di Milan-Roma – Milanlive.it

Al termine dell’incontro di San Siro, che riporta il Milan a -7 dal Napoli capolista, ha parlato Stefano Pioli. L’allenatore rossonero non può certamente nascondere il suo dissenso.

Queste le parole rilasciate a DAZN: “I cambi erano fatti per mettere un centrocampista e un difensore in più, per alzare la linea difensiva e i centimetri. L’obiettivo era diverso, non vincere una partita giocata così bene fa male. Ai giocatori ho detto che dobbiamo continuare a giocare così, ma le partite finiscono al 95′ e serve sempre attenzione. Sapevamo che sulle palle inattive la Roma è forte, avevamo provato ad alzare i centimetri. Siamo delusi, meritavamo di vincere fino all’87’. Ci siamo incasinati la vita da soli”.

Sulla rimonta subita: “Vranckx è stato aggressivo un po’ troppo, Dybala furbo a prendersi la punizione. Bisognava difendere quelle situazioni, non ci siamo riusciti. E’ difficile commentare, avevamo preparato tutto bene, dispiace non averla portata a casa. Valuteremo tutto come sempre”.

Sui recuperi degli infortunati: “Non lo so sinceramente, spero di recuperare qualcuno. Stasera non ho certezze, la squadra sta bene e la sosta è stata lunga. Ora si giocherà ogni 3 giorni, le forze saranno poche, ma abbiamo giocato bene. Abbiamo fatto un lavoro fisico curato, dobbiamo essere carichi e brillanti, anche se il nostro problema non sarà la condizione fisica. Cercheremo di lavorare al meglio sulle situazioni”.

La classifica: “Il sapore stasera è amaro, non stiamo guardando quanti punti abbiamo rosicchiato o meno al Napoli. Sappiamo di dover vincere tante partite per poter vincere lo Scudetto. Non era il risultato che volevamo, dobbiamo fare meglio nelle prossime gare”.

Sui rinnovi di Leao e Bennacer: “Non lo so, se lo dite voi…Io smetterei di parlare di contratti ed infortuni, ma solo se abbiamo giocato bene o male. Io vedo ragazzi contenti che danno il massimo”.