Mike Maignan, c’è la data del rientro: il Milan incrocia le dita

Ipotizzata finalmente la reale data di rientro di Mike Maignan. Il portiere del Milan è fuori ai box ancora per via della lesione al polpaccio che evidentemente è stata sottovalutata.

Uno dei problemi principali del Milan attuale, oltre ai finali di partita un pochino troppo turbolenti, è sicuramente il ruolo del portiere. Si è discusso molto in questi giorni delle gerarchie tra i pali rossoneri.

Maignan rientro
Quando rientrerà Mike Maignan? – Milanlive.it

Ciprian Tatarusanu per ora è il titolare, visto che dovrebbe essere confermato in porta anche contro il Torino in Coppa Italia. Antonio Mirante resta un vice d’esperienza ma non troppo affidabile (compirà 40 anni a breve), mentre c’è curiosità per il neo acquisto Devis Vasquez, colombiano tutto da scoprire.

Ma il numero uno assoluto Mike Maignan ancora non dà segnali di vita. Il francese è incredibilmente stato messo k.o. dalla lesione al polpaccio rimediata in Nazionale ben prima dei Mondiali. Un infortunio dal quale non si è ancora ripreso, evidentemente sottovalutato sia da lui che dai vari staff medici.

Maignan, ancora un mese e mezzo fuori: ecco quando può tornare

Oggi la Gazzetta dello Sport ha fatto il punto sulla situazione di Maignan. Un calciatore che al Milan serve come il pane, visto che ha dimostrato dallo scorso anno di essere un portiere di grandissima sicurezza ed affidabilità, capace immediatamente di far dimenticare ai tifosi l’addio doloroso di Donnarumma.

Il problema è che arrivano notizie non confortanti sul suo rientro in gruppo. Secondo la ‘rosea’ pare che ci vorrà ancora del tempo, così da evitare ulteriori problemi o ricadute al polpaccio lesionato.

maignan infortunio
Ancora un mese e mezzo per Maignan – Milanlive.it

La previsione è quella di rivedere Maignan in campo al massimo a fine febbraio. Dunque ancora un mese e mezzo circa di fisioterapia ed allenamenti personalizzati prima di riportare l’ex Lille ad allenarsi regolarmente in gruppo.

La speranza di mister Pioli e di molti tifosi sarebbe quella di un recupero più accelerato, in tempo per Milan-Tottenham, andata degli ottavi di Champions League prevista per il 14 febbraio prossimo. Ma sarebbe già un mezzo miracolo: più realistica come data di rientro quella del 26 febbraio, quando il Milan ospiterà in casa l’Atalanta in campionato.

Milan, a gennaio non si cambia nulla in porta

Intanto, chi si aspettava l’ingaggio di un portiere importante o di esperienza nella sessione di gennaio, resterà di fatto deluso. Infatti pare che il Milan abbia scelto di restare così fino al rientro di Maignan.

Nelle prossime partite Tatarusanu resterà il titolare, visto che nelle gare contro Salernitana e Roma ha comunque disputato buone prestazioni. Mirante sarà di fatto il suo vice e gradualmente Pioli proverà a valutare ed inserire anche Vasquez, di cui i talent-scout rossoneri parlano un gran bene.

Tutto rimandato a giugno invece per Marco Sportiello. Il portiere dell’Atalanta, in scadenza a fine stagione, arriverà al Milan ma soltanto dopo aver terminato ufficialmente il suo contratto con il club orobico.