Milan-Torino, parla l’ex: “Abbiamo un conto in sospeso con loro” (VIDEO)

Il centrocampista ha presentato la sfida di Coppa Italia nell’intervista e si è detto pronto a prendersi la rivincita

Il Milan si è già messo alle spalle la delusione per non esser riuscito a portare a casa i tre punti domenica contro la Roma e ora è pronto per la Coppa Italia. Domani sera a San Siro arriva il Torino di Ivan Juric, che in campionato ha già battuto il Diavolo.

Pobega intervista
Pobega parla a Milan TV e avverte il Torino – Milanlive.it

Sarà l’occasione per una rivincita da parte dei ragazzi di Stefano Pioli, che sicuramente avranno intenzione di rifarsi e di entrare quindi con un piglio totalmente diverso rispetto alla gara precedente con i granata. In quel caso il Toro vinse per 2-1 grazie ad un inizio di partita travolgente con le reti di Djidji e Miranchuk. A nulla servì poi la rete di Junior Messias nella ripresa.

A presentare la sfida ci ha pensato Tommaso Pobega, che l’anno scorso ha giocato in prestito proprio nella squadra di Ivan Juric. Queste le sue dichiarazioni ai microfoni di Milan TV.“Come ha detto il mister, l’obiettivo è quello di vincere una competizione per migliorare nella mentalità, quindi la Coppa Italia è fondamentale. Abbiamo un conto in sospeso con il Torino a causa della partita non brillante di ottobre. Vogliamo rifarci e vogliamo dimostrare che non siamo quelli di quella partita”.

Il giovane centrocampista ha poi aggiunto: “Quando le squadre vengono a San Siro vogliono cercare di batterci e il Torino lo farà con le loro caratteristiche. Noi dovremmo essere più bravi di loro, più precisi, cercando di portare ogni episodio a nostro vantaggio. Bisogna fare sempre di più per alzare l’asticella. Sarà un calendario ricco di impegni ma noi penseremo partita per partita”.

Pobega sul suo ritorno al gol

Pobega ha poi raccontato anche l’emozione del ritorno al gol di domenica. Il classe ’99 aveva infatti realizzato la rete del momentaneo 2-0, prima della rimonta dei giallorossi. La rete personale gli mancava dalla sfida di Champions League con la Dinamo Zagabria di settembre.

“Sono contento di aver segnato, mi ha dato un po’ di fiducia tornare a segnare in Serie A: è una delle sensazioni più belle. I tifosi ci sostengono, ci spingono a superare ogni difficoltà e quando vedi la curva piena urlare ed esultare è il massimo di gioia che si può raggiungere”.

Contro il Toro domani dovrebbe toccare a lui dall’inizio, ma questo non è sicuro perché Pioli si prenderà tempo fino a domani per decidere la formazione iniziale.