ML – Krunic e Maignan: le ultime notizie da Milanello

Pioli conta di recuperare un giocatore in vista di Lazio-Milan e di avere una squadra mentalmente più pronta: bisogna tornare a vincere.

Delusione e rabbia sono i sentimenti dei tifosi rossoneri dopo i recenti risultati della squadra. Dopo l’incredibile brutta prestazione a Lecce, ci si aspettava un Milan molto diverso contro l’Inter. Invece, è stata un’altra prova pesantemente negativa, accompagnata da una sconfitta umiliante per 3-0.

Krunic Maignan Milan
Krunic vuole recuperare per Lazio-Milan – MilanLive.it

I campioni d’Italia non sono sul pezzo a livello mentale, è evidente. Se la testa non è a posto, ogni cosa diventa più difficile. Stefano Pioli deve toccare i tasti giusti per riuscire a ritrovare quello spirito e quella determinazione che aveva portato il gruppo a vincere lo scorso Scudetto.

In questa stagione stiamo assistendo a troppe disattenzioni in fase difensiva e a troppa imprecisione in quella offensiva. Le cose non stanno funzionando sotto più punti di vista e l’allenatore è chiamato a trovare una soluzione per avere una svolta immediata. Non ci sarà il mercato a venirgli in soccorso, dato che Paolo Maldini ha già annunciato che non ci saranno investimenti.

Verso Lazio-Milan: Pioli recupera un infortunato?

Pioli, dopo il KO in Supercoppa Italiana, ha dato due giorni di riposo ai suoi calciatori. La ripresa degli allenamenti è prevista per la giornata di sabato. Ma oggi c’è chi ha comunque lavorato a Milanello.

Come appreso da MilanLive.it, Rade Krunic si è allenato e spera di esserci martedì in Lazio-Milan. Il suo recupero sarebbe importante per avere un’opzione in più a centrocampo e sulla trequarti. Il bosniaco si è più volte rivelato prezioso per il mister, che lo ritiene un elemento importante della squadra.

A Milanello hanno lavorato anche Mike Maignan e Zlatan Ibrahimovic, però il loro rientro non avverrà a breve. Entrambi auspicano di essere a disposizione per i match di Champions League contro il Tottenham. Il portiere oggi si è sottoposto ad esami che hanno confermato la buona evoluzione del processo di guarigione. C’è più ottimismo, il francese continuerà con le cure e il lavoro programmato.

Certamente a Pioli sono mancati molto entrambi in queste settimane. Si tratta di due leader sia in campo e nello spogliatoio.