Milan, cambio di modulo con la Lazio? L’annuncio di Pioli

L’allenatore rossonero in conferenza stampa chiarisce sulle possibili novità tattiche in vista della sfida di domani con i biancocelesti

Domani sera il Milan affronterà una difficile trasferta contro all’Olimpico contro la Lazio. Qualche ora fa Stefano Pioli ha parlato in conferenza stampa presentando la partita contro i biancocelesti e sciogliendo anche qualche dubbio.

Pioli modulo
Pioli nega la possibilità del 4-3-3 – Milanlive.it

La squadra allenata da Maurizio Sarri gioca un buon calcio, soprattutto in fase di possesso, e non va sottovalutata assolutamente sottovalutata. L’assenza del bomber Ciro Immobile toglierà qualcosa ai capitolini, ai quale però rimane tantissima qualità dalla trequarti in avanti. Il Milan dovrà quindi fare molta attenzione a non concedere troppi spazi dietro se vuole portare a casa la vittoria.

Pioli in conferenza ha parlato anche della sua ex squadra, elogiando il lavoro degli aquilotti e la loro pericolosità. Fra le domande alle quali ha risposto il tecnico emiliano, c’è stata anche quella relativa a delle possibilità novità tattiche per domani sera. “Inserire un centrocampista in più? No. – ha detto chiaramente l’allenatore – Però dentro il nostro sistema di gioco abbiamo sviluppato varie interpretazioni e diverse situazioni sul campo, cosa che proveremo a fare anche domani”.

Confermato il trequartista

Una risposta, quella di mister Pioli, che ci dice chiaramente che non ci sarà nessun passaggio al 4-3-3. I rossoneri si schiereranno anche domani con il 4-2-3-1 e con il trequartista dietro alla punta.

Pioli modulo
Pioli nega la possibilità del 4-3-3 – Milanlive.it

I dubbi, caso mai, riguardano chi ricoprirà quella posizione. Al momento, la soluzione che porta alla conferma di Brahim Diaz sembra essere la più probabile. Nonostante lo spagnolo non abbia brillato negli ultimi impegni, potrebbe essere ancora lui a posizionarsi alle spalle dell’attaccante.

Ci sono però un paio di alternative da prendere in considerazione perché, anche con la conferma del trequartista, non è escluso che venga scelto un giocatore più difensivo per ricoprire il ruolo. Magari uno che possa aiutare maggiormente il centrocampo a contenere la qualità delle due mezzali della Lazio, ovvero Milinkovic Savic e Luis Alberto.

Krunic e Pobega le alternative

Se Brahim Diaz rimane il favorito come titolare, occhio anche alle candidature di Rade Krunic e Tommaso Pobega. Il bosniaco e l’ex Torino sono due giocatori più dinamici e duttili, che possono inserirsi ma allo stesso tempo dare una mano in fase di contenimento. Krunic è rientrato solo ora e ha pochi allenamenti nelle gambe, e non è al meglio. Pochissime chance invece di vedere De Ketelaere dall’inizio.

Un dubbio ora c’è anche in attacco perché Pioli sta valutando di far rifiatare Giroud, con Rebic e Origi pronti a sostituirlo per cominciare dall’inizio.