Inter-Milan, le pagelle della Gazzetta: Kjaer da incubo, Messias un fantasma

Le pagelle di Inter-Milan 1-0 di ieri sera, in particolare quelle che la Gazzetta dello Sport ha assegnato ai calciatori del Milan scesi in campo.

Neanche il derby e l’importanza storica di questo evento ha smosso un Milan che, attualmente, è ancora in coma. I rossoneri non riescono proprio ad uscire dal torpore di questo periodo così insulso e negativo.

Pagelle Milan
Tanti bocciati in casa Milan – Milanlive.it

La sconfitta con l’Inter per 1-0 ha meno il sapore di una debacle, ma fa infuriare l’ambiente milanista soprattutto per l’atteggiamento rinunciatario e difensivista del primo tempo, che ha di fatto agevolato la prova dei rivali nerazzurri.

Colpe importanti a Stefano Pioli, che la Gazzetta dello Sport nelle pagelle pubblicate nel day-after del derby punisce con un 4,5 secco e severo. Ma andiamo a vedere anche come sono state valutate le prove dei singoli del Milan.

Milan, i peggiori del derby perso ieri sera

Tante, troppe insufficienze. Colpa di una prestazione corale da parte del Milan che è sembrata tutto fuorché stimolata e vogliosa di far bene. Vincere il derby ieri avrebbe significato uscire dalla crisi e rilanciarsi per la zona Champions, invece è giunta inevitabile la terza sconfitta consecutiva.

Tra le bocciature più pesanti della Gazzetta spiccano alcuni 4,5 in pagella. La ‘rosea’ punta il dito contro Junior Messias, praticamente invisibile, mandato allo sbaraglio e mai capace di giocare tra le linee. Un uomo regalato all’Inter.

voti Milan
Messias tra i peggiori in campo – Milanlive.it

Stesso voto basso per Simon Kjaer, autore di una prova da incubo ‘impreziosita’ dalla marcatura finta su Lautaro Martinez, che lo aggira e di testa segna il gol partita. 4,5 pure per Krunic, schierato quasi da regista ma praticamente nascosto e invisibile.

Bocciata pesantemente anche la coppia d’attacco scelta da Pioli: voto 4,5 pure per Giroud e Origi. Se il belga è un pesce fuor d’acqua per tutto l’incontro, il bomber francese avrebbe anche l’occasione di far male all’Inter, ma la sua serata è decisamente scialba ed inconsistente da sprecare tutto.

5 pieno in pagella agli altri difensori: Kalulu, Gabbia, Calabria e Theo Hernandez. Tutti particolarmente timidi e improvvisamente impauriti dalle giocate interiste. Così come Saelemaekers, che ci mette entusiamso ma sbaglia praticamente ogni pallone.

Insufficienza meno grave invece per un Tonali quanto meno aggressivo ed un Rafa Leao entrato in campo troppo tardi: voto 5,5 per entrambi.

Inter-Milan, solo due rossoneri sulla sufficienza

Secondo la Gazzetta solo due milanisti sono stati in grado di arrivare ad un voto decente. Il 6 in pagella se lo merita Brahim Diaz, entrato al 46′ minuto e abile ad alzare un tantino il baricentro del Milan. Suo l’unico tiro in porta della partita.

Il migliore invece è il tanto vituperato Tatarusanu. Il portiere rossonero è premiato con un 6,5 grazie ad una prestazione attenta, che evita (soprattutto nel primo tempo) di spinare la strada del derby all’Inter. Le critiche stavolta vanno indirizzate altrove.

Impostazioni privacy