Milan, da Becao ad Esposito: il problema non cambia (FOTO)

Il Milan si riscopre con il solito problema: i numeri dei gol subiti sui calci piazzati sono agghiaccianti. Il dato riportato da Sky

E’ evidente l’errore di Tomori e Calabria, che perdono le rispettive marcature iniziali, con il capitano che si ritrova su Dzeko. Il bosniaco, che sfrutta il blocco di Dumfries, riesce facilmente a vincere il duello con Calabria e a battere Maignan.

Milan pericolo da fermo
Milan – Le palle inattive sono un problema: 3 gol subiti da fermo (©LaPresse) – MilanLive.it

Gli altri due centri su calcio piazzato sono arrivati contro lo Spezia: prima ci ha pensato Wisniewski a metterla dentro, dopo una dormita generale di tutto il pacchetto arretrato, da Kjaer che non riesce a saltare con decisione, a Tomori e Ballo-Toure apparsi nettamente in ritardo. Poi il gol su punizione di Esposito, che ha chiuso ogni discorso, facendo sprofondare il Diavolo.

E’ così riemerso il problema delle palle inattive. Palle inattive, che furono l’inizio del dramma contro la Roma, in quella rimonta di gennaio, che portò alla crisi infinita del Milan. Servì una difesa a tre e l’inserimento di Malick Thiaw per risolvere il problema. Non è un caso se adesso, Pioli sia tornato a pensare proprio al tedesco da schierare contro l’Inter. La fisicità e l’abilità nel colpire il pallone di testa, da parte dell’ex Schalke 04, possono dare una mano importante ad una squadra che soffre terribilmente le palle alte.

I numeri della crisi

I numeri riportati ieri sera da Sky Sport, d’altronde, non lasciano molto spazio all’interpretazione: i gol subiti da palla inattiva in stagione sono ben 19, 15 in Serie A e 4 in Champions League.

Milan pericolo da fermo
Milan – I numeri dei gol subiti su calcio d fermo (screen) – MilanLive.it

I 15 in campionato, rappresentato il 37% del totale delle reti subite, in Europa sono addirittura il 40%. Entrando nello specifico sono nove da corner (6 in Serie A e 3 in Champions), cinque da rigore (1 in Europa) e cinque da ‘altre palle inattive’ (0 in Champions).

Il problema del gol da occasione di palla inattiva non è certo nuovo. Ormai sono anni che Pioli cerca di porvi rimedio e non è un caso se la stagione, il 13 agosto, si era aperta proprio così: cross da corner di Deulofeu e zuccata di Becao, con cui l’Udinese si portava in vantaggio, prima della rimonta rossonera. Il segnale era stato subito evidente.