Milan, Leao: “Devo tutto a Pioli. Il Milan è una famiglia, possiamo vincere tutto”

Rafael Leao ha risposto ad alcune domande da parte di tifosi ed utenti, un’iniziativa fatta per conoscere meglio i calciatori del Milan.

Il suo futuro professionale per mesi è stato al centro delle cronache di calciomercato e non solo. Rafael Leao ha fatto parlare di sé per lungo tempo, proprio per una scelta ancora non chiara sul suo destino.

Leao risposte
Rafa Leao risponde così alle domande dei tifosi (Lapresse) – Milanlive.it

Poi finalmente il tutto è stato spazzato via dal rinnovo di contratto tanto atteso, che Leao ha firmato poche settimane fa. Un atto di riconoscimento verso il Milan, che lo ha preso, valorizzato e reso uno degli attaccanti esterni più forti e decisivi in circolazione.

Dopo una stagione molto positiva a livello personale, Leao ha risposto alle domande del QA di Starcasinò. Una iniziativa atta a far conoscere meglio i calciatori dai propri tifosi, con quesiti che riguardano la professione e la vita da atleta del portoghese.

Leao, la crescita nel Milan e la stima per Pioli e Giroud

Rafa Leao ha concluso la sua quarta stagione con la maglia del Milan. L’ennesimo passo in avanti della sua carriera, ma anche una crescita enorme da uomo e calciatore: “Prima delle partite tutti mi caricano e mi dicono che posso fare la differenza e questo mi fa andare in campo con più convinzione sui miei mezzi. Il Milan è una famiglia. Quando sono arrivato non è stato facile, avevo molta pressione. Lavorando sodo ho iniziato a fare bene e i tifosi mi hanno aiutato molto”.

Leao ringrazia Pioli
Leao e il rapporto speciale con Pioli (Lapresse) – Milanlive.it

Se c’è da ringraziare un personaggio che lo ha fatto maturare, Leao non ha dubbi: “Con mister Pioli ho acquisito una nuova mentalità: arrivare puntuale, essere concentrato, provare i tiri dopo l’allenamento. Mi chiede spesso come sto e come sta la mia famiglia. Questo rapporto per me è molto importante, mi ha aiutato dentro e fuori il campo. Quello che sono oggi lo devo a lui”.

Sugli obiettivi futuri suoi e del Milan: “Vorrei vincere lo Scudetto, la Champions League, la Coppa Italia. Dobbiamo portare tutto a casa. Stiamo formando una squadra forte e penso che dal prossimo anno possiamo fare grandi cose. Finora abbiamo fatto bene, siamo arrivati in semifinale di Champions e dobbiamo continuare a lavorare così”.

Infine Leao ha parlato dei due calciatori più forti incontrati in Serie A: “Tra i difensori mi piace Danilo della Juve. È forte, veloce e fisico. Un grande avversario. Tra gli attaccanti, invece, dico Giroud perché è un giocatore molto intelligente e fa tanti gol. Sappiamo che basta mettere la palla in area e ci pensa lui”.