Acerbi e Scalvini infortunati ma Spalletti ignora il Milan: c’è un italiano che meriterebbe l’Europeo

Due infortuni in difesa, Spalletti ha fatto la sua scelta: ma avrebbe potuto pescare anche dal Milan.

Periodo non fortunato per alcuni difensori italiani pre-convocati dall’Italia per l’Europeo 2024. Si è fatto male prima Francesco Acerbi e poi è successo a Giorgio Scalvini. Davvero sfortunati, entrambi avrebbero voluto prendere parte all’importanza competizione.

Italia, Gabbia al posto di Acerbi e Scalvini
Spalletti “ignora” il Milan per l’Europeo 2024 – MilanLive.it

Il centrale dell’Inter aveva già partecipato alla scorsa edizione, vinta proprio dalla nazionale azzurra con Roberto Mancini come commissario tecnico. Invece, per il giovane talento dell’Atalanta sarebbe stato il primo torneo così prestigioso disputato con l’Italia. Si è è infortunato domenica nell’ultima partita ufficiale giocata dalla squadra di Gian Piero Gasperini contro la Fiorentina. Infortunio molto serio: rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Rientro previsto addirittura per il 2025.

Luciano Spalletti ha annunciato che chiamerà Federico Gatti della Juventus per completare la difesa. Entro il 6 giugno verrà consegnata la lista definitiva dei 26 convocati per l’Europeo. Nell’elenco dei 30 pre-convocati non figurava nessun giocatore del Milan e neanche dopo il doppio infortunio di Acerbi e Scalvini la situazione è cambiata. Eppure, ci sarebbe un milanista che avrebbe meritato una chance per quanto visto quest’anno.

Italia a Euro 2024: Milan senza convocati

Matteo Gabbia, che ha disputato un’ottima seconda metà stagione in rossonero dopo aver trascorso la prima in prestito al Villarreal, non ha avuto nemmeno la possibilità di giocarsela. I mesi in Spagna gli sono serviti per crescere e tornare più pronto a Milano. È stato certamente uno dei migliori della squadra di Stefano Pioli e non solo in campo.

Italia, Gabbia al posto di Acerbi e Scalvini
Spalletti “ignora” il Milan per l’Europeo 2024 (Ansa Foto) – MilanLive.it

Infatti è stato uno dei pochi a presentarsi davanti alle telecamere in alcuni momenti chiave, come ad esempio dopo l’uscita dall’Europa League per mano della Roma. Insomma, prestazioni e personalità. Gabbia non è mai stato convocato nella nazionale maggiore italiana: in effetti, fino ad oggi non l’aveva meritata. Adesso, invece, sì. Spalletti ha preferito Gatti, che è stato sicuramente inferiore a Gabbia nel rendimento in questa stagione. Con gli infortuni di Acerbi e di Scalvini, era lecito aspettarsi una possibilità per il difensore del Milan. Niente da fare, purtroppo. Il ct non lo vede e per adesso ha preferito così. La speranza è che Matteo possa continuare sulla strada intrapresa a gennaio e convincere l’allenatore che si è sbagliato. Al 24enne di Busto Arsizio non rimane che rimboccarsi le maniche e lavorare ancora più sodo per mettersi nella condizione di poter essere convocato.

Impostazioni privacy