GENOA-JUVENTUS DEL NERI MILAN / TORINO – Domani la Juventus di Gigi Del Neri, affronterà a Marassi il Genoa alle 12.30. Il tecnico bianconero ha incontrato oggi i giornalisti propro in vista del match contro i rossoblù, nel quale dovrà rinunciare all’infortunato Amauri, ma potrà contaresul rientrante Krasic.

A GENOVA CON LA PROPRIA IDENTITA’ – L’ex allenatore della Sampdoria, torna nel capoluogo ligure per affrontare i ‘Grifoni’ senza voler snaturare la propria squadra: “Penso che la Juventus debba avere sempre la sua identità, non deve adattarsi aglia avversari, semmai sono gli avversari che si adattano. Quello che troveremo noi al di là delle differneze tra gli allenatori è l’ambiente, un ambiente che sostiene molto i propri colori, e questo dà una forza continua alla squadra. Noi dovremmo essere pronti ad affrontare una battaglia calcistica”. I tempi i blucerchiato per Del Neri ormai sono passati: “Non penso sia un derby, ho fatto un anno due partite importanti. Quando guidi la Samp è un derby, poi quando esci è diverso. Troviamo una squadra molto importante esaltata da risultati importanti che si è avvicinata ai suoi obiettivi”.

AMAURI E DUBBIO KRASIC – Il brutto infortunio del brasiliano, che starà fuori a lungo, non sembra preoccupare Del Neri: “Da qua a gennaio manca un mese e mezzo abbiamo tante cose da cui pensare abbiamo tre attaccanti che danno ampie garanzie”. Nota positiva per il tecnico di Aquileia, il rientro di Milos Krasic: “Fino a domani non lo so se gioca, vediamo come sta oggi, come fa l’ultima prova, ma se c’è un minimo rischio non gioca perché se ci sono ampie garanzie è un conto altrimenti lo porteremo in panchina. È una questione di tempi di gioco”.

MILAN E LA CORSA SCUETTO – Avversario temibile i rossoneri nella corsa al titolo: “Sembra che il Milan abbia trovato un assetto importante, mi sembra che abbia una quadratura completa, una squadra esperta che sa quello che vuole, ha trovato entusiasmo importante, credo che sia in questo momento la squadra che sta meglio”.

ARBITRO – Dopo le polemiche seguenti alla gara interna contro la Roma, Del Neri si è detto tranquillo in relazione alla designazione di Morganti per il match di Genova: “Sono tranquillissimo da questo punto di vista, l’ambiente è molto intenso e noi dobbiamo prepararci a una sfida molto importante su un campo molto complicato, è l’unico atteggiamento che dobbiamo non temere, ma rispettare. Siamo convinti che il direttore di gara e gli assistenti saranno all’altezza della situazione. Fino ad ora sono stati all’altezza della situazione a parte alcuni episodi catalogati in maniera non uguale”.

Fonte: Calciomercato.it