MILAN RONALDINHO ALLEGRI-Non c’è più spazio per il campione brasiliano, o forse nel Milan pensato in agosto da Allegri non c’è mai stato. L’anno scorso nel Milan di Leonardo , con quel 4 – 2 – fantasia ,  Dinho riusciva con gli assist a sopperire a una carenza nello scatto. Il Milan di Allegri invece sta trovando risultati in un calcio aggressivo, con agonismo e compattezza . Quindi, nonostante Dinho sia sinonimo di Milan, ora, forse,  c’è bisogno di un attaccante nuovo: veloce, determinato, che concretizzi il lavoro della squadra.  Non resta che aspettare le decisioni del presidente Berlusconi e di Galliani.

Vincenzo Miluccio – www.milanlive.it