Boateng sblocca il risultato: 0-1 al 9'

BOLOGNA-MILAN: 0-3 – Allegri ritrova la sua squadra (anche se con qualche sostituzione), la personalità dei suoi giocatori, l’indiscussa superiorità che, anche oggi, fa ottenere ai rossonori altri 3 punti fondamentali in vista di quei 39 con cui Allegri vorrebbe chiudere prima delle vacanze natalizie. Spirito ritrovato, forse mai sparito, la sconfitta contro l’Ajax avrebbe potuto demoralizzare la squadra del Milan invece è servita a dare ancora più forza e determinazione ai giocatori. Superiorità, la loro, senza eguali. Già dai primi 5 minuti infatti abbiamo potuto apprezzare l’iniziativa di Robinho e di un ottimo ritrovato Pirlo, capace di qualche bel tiro in porta dalla distanza e di qualche ottimo recupero. Ci aspettavamo un Boateng galvanizzato, grazie al gol segnato contro il Brescia e da quello annullato contro l’Ajax su passaggio di Ibrahimovic, ed è proprio lui che ha saputo sbloccare il risultato mettendo a segno la rete dell’1 a 0 al nono minuto del primo tempo. Poi arriva Robinho che parte in contropiede su deviazione di Esposito che prova la rincorsa, cerca di disturbare l’azione del brasiliano anche in area, niente può fermarlo e al 35esimo abbiamo la rete del 2 a 0. Ibrahimovic prova una fantasia su triangolo con Boateng e Robinho ma Viviano para. Il primo tempo sembra essersi concluso ma durante i 3 minuti di recupero arriva un inaspettato Zambrotta con un tiro preciso e potente che prende la traversa uscendo in rimessa dal fondo. Rocchi fischia la fine del primo tempo. La partita potrebbe essere già conclusa sul 2 a 0 ma le azioni non tardano ad arrivare. Nei primi minuti il Bologna prova a mettere un po’ in difficoltà il Milan che non si lascia intimorire e al 15esimo arriva il gol di Ibrahimovic, nono gol in campionato. Con lui vanno a segno tutti e tre gli acquisti estivi del Milan, confermando l’ottima scelta di investimento da parte della società. Al 27esimo Boateng inizia a risentire una certa stanchezza muscolare, Allegri chiede il cambio e entra Seedorf che, però, poco dopo commette fallo su calcio d’angolo e Rocchi concede il calcio di rigore. Di Vaio dal dischetto sbaglia il secondo rigore di quest’anno. Un ottimo Abbiati riesce a stendersi agevolmente mantenendo il 3 a 0 per i rossoneri. La squadra di Allegri non delude, nonostante gli infortunati, nonostante la delusione-Ajax, nonostante la trasferta e la partita delle 12.30, riesce a confermarsi testa di serie. Affrontare la Roma da “vincenti” permetterà di entrare in campo con lo spirito giusto. La 17esima giornata sarà una nuova sfida che Allegri preparerà con cura, sapendo di avere un gruppo di campioni che, insieme, vale davvero la rincorsa allo scudetto.

Arianna Forni, Direttore – www.milanlive.it